gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 5 migliori album rock del 1978

Quali sono i 5 migliori album rock del 1978? Eh, qualcuno ce n’è, va detto. Uno tra questi è il disco dei Black Sabbath di Ozzy Osbourne e Tony Iommi intitolato Never Say Die! Già al tempo si sentiva che i due erano ai ferri corti e Ozzy sarebbe presto stato costretto ad andarsene dal gruppo a causa dei suoi problemi con alcol e droghe. Va però detto che l’ultimo album dei Black Sabbath con Ozzy, almeno all’epoca, aveva sicuramente i suoi momenti. Tony Iommi si immergeva ancora di più nella complessità sperimentale che caratterizzava Sabotage del 1975, le tastiere di Don Airey avevano una maggiore risonanza rispetto a prima e Ozzy che mostrava il suo talento con una performance decisamente particolare.

Dire Straits con Dire Straits

Siamo davanti al più bell’esempio della band con un’opera davvero particolare. Siamo davanti all’omonimo debutto dei Dire Straits che ha offerto una tregua alle onnipresenti varietà di musica disco, punk e pop dell’epoca. La consegna secca e laconica di Mark Knopfler, il lirismo influenzato da Dylan e la leggerezza del tocco blues erano doti veramente pazzesche all’epoca. La delicata abilità nel persuadere la chitarra di Mark Knopfler, ovvero la sua Stratocaster, ha portato l’atmosfera dei Dire Straits in tutto il mondo e il brano Sultans Of Swing è diventato un grande classico.

The Police con Outlandos D’Amour

Combinando il minimalismo scarno e pulito della chitarra tipica di Andy Summers, la voce espressiva e cristallina di Sting e i ritmi reggae in voga di Stewart Copeland, i Police fecero centro. La band vantava un suono e una chimica inconfondibili che hanno incantato una generazione (e non solo). Il singolo principale Roxanne non era neanche andato tanto bene quasi uscì nel mese di aprile, ma con l’uscita a novembre di Outlandos D’Amour la band diede veramente il top. La canzone omonima divenne un vero e proprio evergreen nelle varie stazioni radiofoniche nel mondo, compreso in Italia.

Toto con Toto

I soft rocker dei Toto erano stati insieme solo per circa cinque minuti quando hanno registrato il loro debutto omonimo, a loro detta. Pochissimo tempo, va detto, ma ciò non ha impedito al primo singolo Hold The Line di andare veramente forte su entrambe le sponde dell’Atlantico. La canzone da sola ebbe un successo pazzesco e così il disco in questione, milioni su milioni venduti. I Toto definirono il soft rock dell’epoca per poi prepararsi completamente a scrivere Africa nel 1982 con il quarto album Toto IV.

Rolling Stones – Some Girls

Probabilmente si tratta di uno degli ultimi grandi dischi fondamentali dei Rolling Stones. Some Girls rifiuta stoicamente di soccombere di fronte a un assalto punk e disco. Richards è tornato ai suoi fasti dopo il suo problema di droga nel ’77 a Toronto, e Jagger ha scelto di dare il massimo del suo talento. Di conseguenza, l’iconica linea di basso sul mood degli Chic con il brano Miss You e il thrash rock di Respectable avevano dominato le classifiche radio. Questi sono i 5 migliori album rock del 1978, secondo la nostra personale idea.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.