I 5 momenti più pazzi dei Mötley Crüe!

Sono fuori di testa, irriverenti e senza il minimo senso del pudore, ma hanno anche dei difetti. Ecco i cinque momenti più pazzi dei Mötley Crüe!

Momenti pazzi dei Mötley Crüe: L’appartamento dall’inferno

Come i maiali, anche i nostri ragazzacci preferiti amavano fare baldoria nella propria sporcizia. Questo, però, ha portato a una conseguenza non troppo insolita nell’appartamento della band di Sunset Strip: un’invasione di formiche. Ai tempi non potevano permettersi un’insetticida, così decisero di adottare una soluzione estremamente punk; ovvero abbinare il deodorante spray a un accendino, scatenando letteralmente l’inferno.

Momenti pazzi dei Mötley Crüe: La gara di igiene

Una delle tante peculiari trovate di Nikki Sixx e Tommy Lee è stata quella di fare una gara a chi resisteva di più senza farsi una doccia e riuscire comunque ad andare con le groupies. Dopo qualche settimana passata sul palco a sudare nei loro pantaloni di pelle, anche la più temeraria delle ragazze, con il bassista, una volta arrivata ad altezza vita, non è riuscita a trattenere il vomito. Si spera abbia aiutato a mascherare l’odore.

Momenti pazzi dei Mötley Crüe: “Non sapevo fosse un poliziotto in borghese”

Una mattina, dopo aver passato la notte con l’allora chitarrista e cantante delle Runaways Lita Ford al Rainbow, Nikki Sixx vide dei motociclisti intenti a molestare delle ragazze sulla strada. Preso dal senso di giustizia, il musicista decise di intervenire, e disse a uno dei suoi avversari di darsi una calmata, e quest’ultimo, parafrasando, lo mandò a quel paese. Sixx per tutta risposta si tolse la cintura di metallo che stava indossando e la piantò in faccia al malvivente. Tutto diventò una comica quando si scoprì che in realtà i due presunti aggressori sessuali non erano altro che poliziotti in borghese che, prima di trascinarlo in galera, spaccarono la mascella al mancato paladino della giustizia.

Momenti pazzi dei Mötley Crüe: Paura e delirio non solo a Las Vegas

Quella dei Mötley Crüe, nei loro anni d’oro, è stata un’escalation di noia, autocommiserazione, sbronze colossali e giri di droga da fare invidia a qualsiasi cartello. Questi molteplici fattori portarono due frustrati Nikki Sixx e Tommy Lee a spaccarsi bottiglie in testa a vicenda e ad ingoiare lampadine per puro divertimento (?). I due mattacchioni, come venne documentato in The Dirt, lanciarono anche un materasso, atterrato su una Mercedes, dalla finestra di un hotel. Lee ricevette il titolo di casinista internazionale dopo aver dato fuoco al letto di un albergo in Svizzera.

Momenti pazzi dei Mötley Crüe: L’affare Jaguar

Amici con benefici. Lo sa bene Tommy Lee, che una volta dormì con una sua fan, abbondantemente sovrappeso, solo per poter fare un giro sulla sua Jaguar. E no, Jaguar non è un’allegoria. Vince Neil ricordò: “Lei aveva detto a Tommy che se fosse andato a letto con lei, gli avrebbe fatto guidare la sua auto. Quella notte, Nikki e io andammo a casa del nostro amico e vedemmo la scena. Quando tutto finì, Tommy si riabbottonò i pantaloni alla velocità della luce e ci guardò“.

Devo andare ragazzi, ho una Jaguar da guidare“, affermò Lee con un sorriso a 32 denti.

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (soprattutto hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice. (rebecca.buzzetti@gmail.com; Instagram: @rebiush)