gtag('config', 'UA-102787715-1');

Kid Rock parla del rapporto con Axl Rose e Tommy Lee

Tutto ciò che si voleva era “Fare qualche disco, fare un po ‘di soldi ed essere in grado di avere un assaggio di rock’ n ‘roll.” Così dice Robert James Richie, meglio conosciuto come Kid Rock, raprocker multi-platino il cui album Devil Without A Cause e Cocky – e il matrimonio con Pamela Anderson – lo hanno reso una superstar nei suoi nativi Stati Uniti. In una recente intervista il rocker ha parlato di alcuni suoi amici, vediamo cosa ne pensa.

Axl Rose

Kid Rock ha parlato molto bene del cantante dei Guns’N’Roses. In particolare ha raccontato di quando si sono incontrati a New York.

”Ricordo la prima volta che ho incontrato Axl, eravamo io e Lars ad uscire al Bungalow 8 a New York. E poi arriva Axl e poi Lenny Kravitz. Lenny se ne andò, e io, Lars e Axl eravamo rimasti seduti al tavolo fino alle undici circa del mattino, risolvendo i problemi del mondo. Axl mi è piaciuto molto. Mi ha chiesto se volevo cantare con loro, e l’ho fatto. Stava in città e abbiamo demolito la città per alcuni giorni. È stato divertente.
Do sempre a qualcuno il rispetto che meritano. Per me Axl è uno dei più grandi cantanti rock di questo pianeta. E ho cantato con lui e lo è ancora. Un grande cantautore. E gli do quel rispetto ogni volta che lo vedo.”

Tommy Lee

Il batterista dei Motley Crue e Kid Rock sono da sempre buoni amici, avrebbero dovuto collaborare insieme più di una volta ma qualcosa è andato storto..

”Ora siamo di nuovo amici. Ci siamo incontrati per la prima volta quando tutti mi chiamavano cercando di farmi andare in tour con loro. Pensavo fossimo amici, ma mi sentivo un po ‘abituato dopo tutto. Mi ha fatto lavorare con lui nel suo record di Methods Of Mayhem, e è arrivato al punto in cui non si è nemmeno presentato per fare quel disco. E poi sarebbe stato nel mio video, e da lui ricevo telefonate che dicono: “Oh, amico, c’è traffico e non credo che ce la farò.” Fanculo, amico. È sbagliato. Ma sì, eravamo comunque amici.”

 

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)