gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 9 film più amati da Bruce Springsteen

Bruce Springsteen deve buona parte della sua immensa conoscenza musicale e artista alla sua notevole passione per il cinema. Il Boss non ha mai nascosto una predilezione nei confronti dei film classici degli anni ’40 e dei western dei ’70, ma gradisce anche diversi titoli contemporanei. Vediamo quali sono i suoi 9 film più amati.

Furore (1940)

Il rocker statunitense ha citato l’adattamento di John Ford del romanzo The Grapes of Wrath, scritto da John Steinbeck. “L’umanesimo di questo film mi ha toccato profondamente e ho scelto di inserirlo nella mia musica”, ha poi aggiunto il Boss a riguardo.

La fiamma del peccato (1944)

Il Boss ha citato anche lo storico thriller di Billy Wilder, considerandolo un lavoro chiave nella sua carriera da regista. Protagonisti Fred MacMurray e Barbara Stanwyck, un uomo intrigante e una casalinga infelice che si rendono protagonisti di un tentato omicidio.

Il postino suona sempre due volte (1946)

Bruce Springsteen ha confermato la sua forte passione per i romanzi noir anche con Il postino suona sempre due volte, nella sua versione originale del 1946. Il titolo diretto da Tay Garnett vede come protagonisti John Garfield e Lana Turner, che si innamorano e uccidono il marito di lei.

Il contrabbandiere (1958)

Springsteen ha sempre dichiarato la sua passione per i film più crudi, dalla forte impronta noir. Non a caso, l’artista americano ha scelto di dedicare a questa pellicola una sua canzone chiamata come il titolo originale, ossia Thunder Road. Il film è diretto da Robert Mitchum e racconta le vicende di Lucas Doolin, tornato negli Stati Uniti dopo la guerra di Corea e costretto al contrabbando per salvare la sua famiglia.

Strada a doppia corsia (1971)

Su precisa domanda dell’attore Tom HanksBruce Springsteen ha raccontato le origini del suo successo Born to Run. Molto probabilmente, il Boss stava pensando a questo road movie di Monte Hellman, con attori come James Taylor, Warren Oates e Dennis Wilson. Bruce lo considera tra i suoi preferiti di sempre.

Cockfighter (1974)

Monte Hellman si conferma tra i registi preferiti del Boss con questa pellicola dedicata agli antieroi americani. Il protagonista Warren Oates viene affiancato da Harry Dean Stanton e vuole diventare il combattente di galli dell’anno. Il film non ha ottenuto notevoli incassi ai botteghini, ma Bruce lo adora perché i personaggi ascoltano i suoi brani.

Jackson County Jail (1976)

Un altro thriller è tra i più amati di Bruce Springsteen, diretto da Michael Miller. La pellicola unisce road movie, vendette mozzafiato e drammi a volontà, oltre ad essere apprezzata da Quentin Tarantino. Un vero spettacolo secondo il rocker.

Rolling Thunder (1977)

In occasione del Toronto International Film Festival del 2010, Bruce ha sottolineato il suo apprezzamento nei confronti di Rolling Thunder. Il film è stato diretto da John Flynn e vede come protagonista William Devane, il cui personaggio è un ex prigioniero di guerra in Vietnam che deve riadattarsi alla vita americana.

Blinded by the Light – Travolto dalla musica (2019)

Concludiamo con il film drammatico di Gurinder Chadha, che piace a Bruce Springsteen per un motivo molto semplice. Infatti, la colonna sonora comprende numerose canzoni del Boss, che ha concesso il permesso per una dozzina di brani.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)