19 anni fa I Don’t Want to Miss a Thing vinceva l’MTV Movie Award | 5 curiosità che non sai sul brano degli Aerosmith

I Don’t Want to Miss a Thing agli MTV Movie Award

Il 5 giugno del 1999 I Don’t Want to Miss a Thing, brano degli Aeromith facente parte della colonna sonora di Armageddon, vinse l’MTV Movie Award nella categoria “Best song from a movie” (miglior canzone). Non è, tuttavia, l’unico riconoscimento importante ricevuto dal brano della hard & heavy band statunitense. Per questo e altri motivi abbiamo deciso di raccogliere 5 curiosità sul brano: le conoscevate tutte?

I Don’t Want to Miss a Thing non fu l’unica: quali altri brani vinsero?

Il brano degli Aerosmith non è l’unico ad aver vinto il premio nel 1999. Insieme, infatti, al grande capolavoro della band statunitense, altri quattro brani giunsero alla vittoria nella categoria “Best song from a movie” degli MTV Movie Awards. Insieme al brano, infatti, vinsero: Are you that Somebody? cantata da Aaliya per il film Il dottor Dolittle; Iris cantata da Goo Goo Dolls per il film La città degli angeli; Nice Guys Finish Last, cantata dai Green Day per il film Varsity Blues e, infine, Can I Get A… cantata da Jay-Z per il film Rush Hour.

Le candidature più importanti del brano

La vittoria dell’MTV Movie Award non rappresentò, tuttavia, un unicum per gli Aerosmith. La canzone ottenne una candidatura agli Oscar del 1999 come miglior colonna sonora: ottenne un prestigioso secondo posto, piazzandosi solo dietro When You Believe di Hans Zimmer e Stephen Schwartz (per il film Il principe d’Egitto). Nel 1998, invece, ne arrivò un’altra, certamente meno prestigiosa ma che fece più discutere: fu la nomina a peggior canzone per i Rizzie Awards del 1998. Le polemiche nacquero dal fatto che il brano ricevuto un grande successo, e questa nomina appariva essere assolutamente antitetica rispetto a quello stesso successo ottenuto.

Il videoclip di i don t wanna miss a thing

Il videoclip di I Don’t Want to Miss a Thing è stato diretto da Francis Lawrence, e vede la presenza sia di scene in cui la band canta il brano, sia scene di Armageddon. Presente è anche la figlia di Steven Tyler, Liv, che nel film interpreta il personaggio di Grace Stamper. La band, all’interno del video, suona di fronte alla base di uno space shuttle, insieme a una grande orchestra che, però, viene gradualmente avvolta dal fumo dello shuttle stesso. Il video si conclude con Liv Tyler che cerca, tristemente, di raggiungere il padre attraverso un monitor, dopo che si era aperto con un’inquadratura diretta sulla Terra dopo colpi di luna e meteoriti.

Premi e riconoscimentiper il testo di i don t wanna miss a thing

Insieme a tutto ciò di cui abbiamo già precedentemente parlato, c’è da aggiungere il successo del brano relativo a vendite e apprezzamenti da parte della critica. La canzone fu la prima di tutta la storia degli Aerosmith a salire in cima alla Bilboard 100. Nel Regno Unito, invece, la posizione massima occupata fu la quarta. Il brano vinse il platino in Australia (due, con più di 140 mila copie vendute), Italia, Germania, Belgio, Norvegia, Stati Uniti, Svizzera e Svezia, dove ne vinse due. Dischi d’oro, invece, in Austria, Regno Unito, Danimarca e Messico. Soltanto disco d’argento in Francia. Il brano è stato inserito, ha VH1, all’interno di due particolari classifiche: secondo posto tra le 25 più grandi power ballad e decimo tra le 100 più belle canzone d’amore.

Armageddon: The Album

I Don’t Want to Miss a Thing è inserito all’interno dell’album “Armageddon: The Album”, colonna sonora dell’omonimo film. La firma degli Aerosmith non è l’unica prestigiosa all’interno dell’album: sono presenti, infatti, anche tracce di: Jon Bon Jovi (Mister Big Time); Patty Smith (Wish I Were You) e Journey (Remember Me).

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.