gtag('config', 'UA-102787715-1');

I Kiss organizzeranno il primo concerto di sempre sott’acqua e tra gli squali!

Di concerti particolari, nel corso della storia del rock, ne sono stati organizzati di tutti i tipi. Basti pensare ai Metallica, ad esempio, che si sono esibiti in tutti i continenti, realizzando anche uno splendido concerto in Antartide. E che dire dei Beatles, che si sono esibiti sul tetto della loro Apple? Insomma, anche nel contesto dei concerti ci si può ritrovare di fronte a qualcosa di molto particolare: ne sanno qualcosa di Kiss, che hanno deciso di realizzare il primo concerto di sempre sott’acqua e, soprattutto, tra gli squali! Sembra una follia ma non lo è: vi raccontiamo tutto in quest’articolo.

Il concerto sott’acqua dei Kiss

I Kiss hanno deciso di dar vita ad un qualcosa di completamente inedito nella storia della musica. Mai si era visto che una band organizzasse un concerto sott’acqua, per di più circondata dagli squali! Il progetto della formazione che, a quanto pare, si dichiara appassionata di squali bianchi, è quella di sfruttare le frequenze tipiche del rock ‘n’ roll per attirare gli animali marini.

Il concerto sott’acqua dei Kiss è stato fissato per il 18 novembre del 2019, e si strutturerà attraverso un processo preciso: alle 6.30 di mattina la formazione salperà da Port Lincoln, giungendo – a bordo di un’imbarcazione che fungerà anche da location del concerto – nel bel mezzo dell’Oceano Indiano, habitat di squali bianchi, delfini e altre preziose creature marine. La stessa imbarcazione avrà una carena di vetro trasparente, per permettere a tutti gli spettatori di godere della presenza degli animali marini attirati dalle frequenze tipiche del rock.

Ne sono rimasto un po’ sorpreso, ma mi hanno spiegato che gli squali sono attratti dalle basse frequenze e quindi dal rock’n’roll. Non so quanto sappiano di noi gli squali. Spero che conoscano almeno Rock And Roll All Nite“. ha spiegato ironicamente Paul Stanley. 

Gli obiettivi del primo concerto di sempre sott’acqua dei Kiss

Nonostante sia un evento che sicuramente riesce a coniugare la follia dei Kiss e l’animo dei fan della band, c’è da considerare anche un altro importante dettaglio: i Kiss non ricaveranno nulla da questo concerto, in quanto i proventi saranno devoluti tutti in beneficenza. Nel dettaglio, la formazione di Gene Simmons ha deciso di devolvere tutto alla Australian Marine Conservation Society. 

I Kiss hanno scelto questa, tra tutte le organizzazioni possibili, perchè “l’unica organizzazione benefica nazionale australiana, dedicata esclusivamente alla protezione della nostra preziosa fauna oceanica, una comunità di amanti degli oceani, che lavora per il benessere del mare“.

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.