gtag('config', 'UA-102787715-1');

I migliori 5 live di Fabrizio De Andrè

Come tutti gli amanti di Fabrizio De Andrè sanno, il cantautore genovese non ha mai fatto dei concerti e dei live il marchio di fabbrica principale della sua carriera, discografica e non solo. Il cantautore genovese ha, in effetti, sempre avuto una tendenza che lo portava ad essere lontano da esibizioni dal vivo e, di conseguenza, dal rapporto con il pubblico in concerto, che soffriva particolarmente in ogni occasione. Per questo motivo, sono pochi i concerti di Fabrizio De Andrè che abbiamo potuto osservare nell’ottica della sua lunga e produttiva carriera, e parlare dei più importanti non è assolutamente semplice. Vogliamo, allo stesso modo, indicare quali siano i migliori 5 live di Fabrizio De Andrè, anche attraverso una trattazione discografica che è avvenuta successivamente alla sua morte nel 1999.

Fabrizio De André in concerto

Il primo tra i migliori 5 live di Fabrizio de André non può che essere Fabrizio De Andrè in concerto, album video del cantautore italiano pubblicato nel 1999, quando De Andrè era ancora in vita. Le 27 tracce presenti all’interno dell’album sono di incredibile importanza, non soltanto perché parte di una discografia piuttosto folta del cantautore genovese, ma anche e soprattutto perché realizzate dal vivo nei due spettacoli tenuti il 13 e il 14 febbraio del 1998 al Teatro Brancaccio di Roma. De Andrè permise che la RAI assistesse e registrasse concerti, per evitare che si mandasse in onda sempre e solo il concerto realizzato a Sarzana nel 1991, secondo le sue dichiarazioni; da Creuza De Ma a Volta la carta, rispettivamente prima e 27esima canzone suonata dal vivo, c’è un vero e proprio abisso di canzoni che meritano di essere viste e ascoltate, dal momento che il concerto è disponibile su qualsiasi piattaforma di streaming e, naturalmente, sotto forma di album.

Fabrizio De André + PFM

Secondo tra i migliori 5 live di Fabrizio De André è Fabrizio De Andrè + PFM, del concerto del 1978/1979; si tratta di un album dal vivo postumo pubblicato nel 2012 come parte della collana I Concerti di Fabrizio De Andrè. L’album in questione si basa sui concetti che Fabrizio De Andrè ha avuto modo di realizzare in collaborazione con la PFM, in una rimasterizzazione completa della maggior parte delle sue canzoni e, soprattutto, in un riarrangiamento di alcuni brani che hanno acquisito nuovo valore, come Un Giudice, Il Pescatore e Amico Fragile. Il live in questione contiene anche l’iconica contestazione che si tenne al PalaEur di Roma, suddivisa in quattro tracce differenti, che vede De André e la PFM rapportarsi con un pubblico naturalmente in polemica.

Creuza De Ma

Parte della collezione dei concerti di Fabrizio De André è anche il concerto Creuza De Ma, tenutosi nel 1984. Il concerto in questione prevede la realizzazione di tutte le tracce facenti parte dell’album del cantautore genovese, a cui si accompagna l’esibizione di alcuni brani di repertorio di Fabrizio De André, come La Guerra di Piero, Quello che non ho, Fiume Sand Creek, Hotel Sopramonte e Franziska, tra te queste ultime da L’Indiano, mentre nel secondo live sono presenti Giugno 73, Bocca di Rosa, Via del Campo e Amico Fragile, che rappresentano alcune delle tracce più iconiche e celebri Fabrizio De Andrè. Il live è abbastanza particolare dal momento che prevede anche la presenza di Antologia scolastica e L’idioma, due tracce parlate all’interno delle quali Fabrizio De Andrè si rapporta il suo pubblico attraverso un momento concettuale di spiegazione che introduca una canzone o che, semplicemente, funga da momento intenso e maggiormente intimo del concerto.

Le Nuvole

Anche Le Nuvole, del 1991, è un album live che si basa su alcuni dei concerti più celebri che sono stati realizzati da Fabrizio De Andrè negli anni della pubblicazione dell’album. Naturalmente, in accordo con gli altri album live che sono stati realizzati dalla stessa collana, da un lato troviamo l’esibizione di tutte le canzoni facenti parti dell’album più venduto di sempre di Fabrizio De Andrè, dall’altro tracce di repertorio, come Hotel Supramonte, Se ti tagliassero a pezzetti, Fiume Sand Creek, Giugno 73, Amico fragile. A queste si aggiungono anche il bis di Don Raffaè, la strumentale di Le Nuvole, presentazione della band, presentazione di A Dumenega e Il Gorilla e, infine, Il Horilla ottenuto dalla traduzione di Le Gorille di Georges Brassens.

Mi innamoravo di tutto

Ultimo tra i migliori 5 live di Fabrizio De Andrè è Mi innamoravo di tutto, pubblicato anch’esso nel 2012 e dalla durata 138 minuti. Il live si basa sui concerti tenuti dal 1997 al 1998 al Teatro Carlo Felice di Genova e al Palasport di Treviso. Nota di merito dell’album e la presenza di Cristiano De André, che figura come voce in Anime salve, Notte di Genova e A Cumba, e Luvi De Andrè, che canta invece in Khorakhanè e Geordie.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.