gtag('config', 'UA-102787715-1');

I migliori album thrash metal di sempre

Il genere del thrash metal ha avuto un successo incredibile nella storia della musica, soprattutto a causa di quelle sue determinazioni fondamentali che l’hanno reso non soltanto un genere celebre, ma anche incredibilmente amato per la sua struttura, le sue composizioni e le sue realizzazioni. Il sottogenere dell’heavy metal che, servendosi dell’hardcore punk, ha ottenuto un grandissimo successo nella storia della musica, ha prodotto un grandissimo numero di capolavori che hanno fatto la storia della musica. Vogliamo parlarvi dei migliori album thrash metal di sempre. 

Anthrax: Among The Living (1987)

Il primo tra i migliori thrash metal album di sempre è, senza dubbio, Among The Living degli Anthrax, terzo album in studio della formazione metal pubblicato nel 1987. Il disco è ritenuto da molti come il miglior prodotto di sempre della formazione, anche grazie a quelle venature hardcore punk che caratterizzano il disco e che lo prendono oggetto di una grande e profonda maturazione artistica che non sfugge agli ascoltatori dell’album. Queste le sue tracce:

  1. Among the Living – 5:16
  2. Caught in a Mosh – 4:59
  3. I Am the Law – 5:57 (Anthrax, Lilker)
  4. Efilnikufesin (N.F.L.) – 4:54
  5. A Skeleton in the Closet – 5:32
  6. Indians – 5:40
  7. One World – 5:56
  8. A.D.I. / Horror of It All – 7:49
  9. Imitation of Life – 4:20 (Anthrax, Lilker)

Megadeth: Peace Sells… But Who’s Buying? (1986)

Con Peace Sells… But Who’s Buying? ci riferiamo al secondo album in studio della formazione metal statunitense, pubblicato il 14 settembre del 1986, nonostante sia poi rimasterizzato nel 2004 da parte di Dave Mustaine. Nella versione originale del disco, la tracklist dell’album è composta come segue:

  1. Wake Up Dead – 3:40
  2. The Conjuring – 5:04
  3. Peace Sells – 4:04
  4. Devils Island – 5:05
  5. Good Mourning / Black Friday – 6:41
  6. Bad Omen – 4:05
  7. I Ain’t Superstitious (Cover di Howlin’ Wolf) – 2:46 (Dixon)
  8. My Last Words – 4:47

Metallica: Master Of Puppets (1986)

Il più «culturalmente, storicamente, ed esteticamente significativo» album dei Metallica, terzo disco in studio della formazione statunitense pubblicato nel 1986, rappresenta senza dubbio uno dei migliori prodotti thrash metal che siano mai stati realizzati nella storia della musica. Al di là delle tracce bonus che sono state aggiunte negli anni, quelle che hanno composto il grande capolavoro sono le seguenti:

  1. Battery – 5:12 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. Master of Puppets – 8:35 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)
  3. The Thing That Should Not Be – 6:36 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  4. Welcome Home (Sanitarium) – 6:27 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  5. Disposable Heroes – 8:16 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  6. Leper Messiah – 5:40 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  7. Orion – 8:27 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  8. Damage, Inc. – 5:32 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)

Metallica: Ride The Lightning (1984)

Pubblicato il pubblicato il 27 luglio 1984 dalla Megaforce Records e tornando, relativamente, indietro nel tempo rispetto al precedente prodotto discografico, prendiamo in considerazione il secondo album in studio dei Metallica, che non poteva essere assolutamente escluso da questa classifica. Secondo il Rolling Stone l’album è posizionato all’11esimo posto dei dischi migliori di sempre. Queste le sue tracce:

  1. Fight Fire with Fire – 4:44 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  2. Ride the Lightning – 6:37 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Dave Mustaine)
  3. For Whom the Bell Tolls – 5:11 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  4. Fade to Black – 6:55 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)
  5. Trapped Under Ice – 4:04 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  6. Escape – 4:24 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  7. Creeping Death – 6:36 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)
  8. The Call of Ktulu – 8:55 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Dave Mustaine)

Slayer: Reign In Blood (1986)

Il terzo album in studio degli Slayer caratterizza l’ultimo prodotto tra i migliori album thrash metal presenti all’interno di questa classifica. L’album, realizzato orientativamente nello stesso periodo storico dei primi quattro, ha avuto un successo incredibile nella storia della musica, nonostante non fosse assolutamente previsto; come ha spiegato Kerry King: «Per noi non era che un altro album degli Slayer. È bello che qualcuno di voi ami ancora quel disco e che esso continui ad avere un impatto sulla gente.»

Vi riportiamo la tracklist del disco:

  1. Angel of Death – 4:51 (Jeff Hanneman)
  2. Piece by Piece – 2:02 (Kerry King)
  3. Necrophobic – 1:40 (Jeff Hanneman, Kerry King)
  4. Altar of Sacrifice – 2:50 (testo: Kerry King – musica: Jeff Hanneman)
  5. Jesus Saves – 2:54 (testo: Kerry King – musica: Jeff Hanneman, Kerry King)
  6. Criminally Insane – 2:20 (Jeff Hanneman, Kerry King)
  7. Reborn – 2:11 (testo: Kerry King – musica: Jeff Hanneman)
  8. Epidemic – 2:23 (testo: Kerry King – musica: Jeff Hanneman, Kerry King)
  9. Postmortem – 3:27 (Jeff Hanneman)
  10. Raining Blood – 4:14 (testo: Jeff Hanneman, Kerry King – musica: Jeff Hanneman)
Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.