Slash, assoli migliori, Guns N' Roses

I migliori assoli di Slash con i Guns N’ Roses

Le considerazioni e i giudizi su Slash si sono sempre divisi, nell’arco della sua carriera, in due importanti fazioni: gli estimatori del chitarrista e coloro che, invece, lo ritengono un mero fenomeno mediatico. Al di là di tutte le possibili considerazioni che si possono fare sul chitarrista dei Guns N’ Roses, non si può negare che il suo grande successo sia il frutto di numerosi fattori, qualitativi e non. Vogliamo sottolinearvi, a tal proposito, quali sono i migliori assoli di Slash con i Guns N’ Roses.

Migliori assoli di Slash: Sweet Child O’ Mine

Il primo tra i migliori assoli di Slash con i Guns N’ Roses che inseriamo all’interno di questa classifica è, senza dubbio, quello presente all’interno di Sweet Child O’ Mine. Il singolo, estratto dal primo celebre album in studio della formazione statunitense – Appetite for Destruction – è caratterizzato dalla presenza dello splendido e iconico riff, oltre che dell’assolo del chitarrista che rappresenta il vero e proprio marchio di fabbrica del brano.

Grande il successo del brano in Italia, dove ha ottenuto un doppio platino con oltre 100mila copie vendute: a questo grande risultato si aggiungono il doppio platino inglese e quello statunitense, con oltre un milione di copie vendute.

November Rain

Un altro tra i più celebri brani dei Guns N’ Roses, da sottolineare non soltanto per vendite e classifiche, ma anche per il traguardo raggiunto del primo brano rock di sempre ad aver raggiunto il miliardo di visualizzazioni su Youtube. L’interminabile canzone della hard rock band statunitense trova il suo grande successo in numerosi fattori; di certo, l’assolo di Slash è uno di questi.

A proposito dell’assolo: esso è stato quello con il più lungo assolo (di ben 50 secondi) nella top 10 statunitense del 1991. Secondo la rivista Guitar World, inoltre, è il sesto migliore di sempre.

Don’t Cry

Benchè sia uno dei primi ad essere stati realizzati dai Guns N’ Roses, Don’t Cry è stato pubblicato – in due versioni differenti – nel 1991. Il brano è caratterizzato dal testo di Axl Rose, scritto in 5 minuti dopo una delusione d’amore ricevuta da una ragazza che, intanto, stava avendo una relazione con Izzy Stradlin. Al di là di tutta la carica di Axl Rose, l’assolo di Slash è un grande pilastro del brano stesso.

The Godfather Theme

Ci troviamo di fronte a uno dei migliori assoli di sempre di Slash, nonché uno dei suoi cavalli di battaglia in cui riesce a esprimere tutto il suo grande talento. The Godfather Theme, la colonna sonora del Padrino, caratterizza il grande pregio del chitarrista. Attraverso questo interminabile assolo il chitarrista ha ottenuto grande successo soprattutto dal vivo, là dove gli apprezzamenti si sono moltiplicati.

Rocket Queen

L’ultimo tra i migliori assoli di Slash che vogliamo citarvi è quello di Rocket Queen, altro brano presente all’interno del disco di esordio Appetite for Destruction. Passato alla storia per i suoni orgasmici presenti all’interno del brano, è bene sottolineare anche l’importanza di Slash all’interno della canzone, grazie ad un assolo che eleva certamente la qualità. Il brano è stato uno dei cavalli di battaglia live della band, dal momento che è stato suonato in ogni concerto fino al 2016.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.