gtag('config', 'UA-102787715-1');

I Nirvana hanno denunciato Marc Jacobs: ecco perchè

Una disputa certamente non recente, ma che si dilunga ormai da tempo, ha raggiunto il suo apice con un’azione legata autorizzata ai Nirvana: la formazione grunge statunitense che ha fatto la storia nel suo genere può procedere per cause legali contro Marc Jacobs, e denunciare la casa di moda che si è appropriata illecitamente del suo marchio. Si conclude, in questo modo, un capitolo piuttosto complesso nella storia della formazione grunge statunitense, che potrà aver riconosciuti i suoi diritti di appropriazione dello storico smile, marchio che ha fatto la storia dei Nirvana e ha diffuso l’immagine della band in tutto il mondo.

Il logo dei Nirvana e l’appropriazione di Marc Jacobs

Tutti, non soltanto gli amanti dei Nirvana o gli estimatori del grunge, conoscono il logo della formazione grunge statunitense. Anzi, si potrebbe addirittura affermare che il marchio è diventato – alla lunga – più celebre della band stessa, a dimostrazione di una realizzazione che, dal punto di vista comunicativo e mediatico, è stata incredibilmente importante. In fondo il successo passa anche e soprattutto attraverso cose semplici, così come ha dimostrato la stessa band.

Lo smile dei Nirvana, accompagnato dalle due X che capeggiano al posto degli occhi e dalla scritta “Nirvana”, è stato ed è diventato incredibilmente celebre in tutto il mondo, anche al di là del successo della formazione statunitense. Il successo è stato tale che Marc Jacobs, celebre casa di moda statunitense, si è appropriata del marchio per utilizzarlo nel suo vestiario e per promuovere la sua attività.

La casa di moda ha utilizzato lo smile, con degli impercettibili cambiamenti che non hanno tuttavia stravolto la natura del marchio stesso, per promuovere la collezione “Bootleg Redux Grunge”. Per quanto la scelta sia stata importante, dal punto di vista stilistico, ha provocato una reazione certamente non felice da parte della band, che ha deciso di agire per vie legali contro la casa di moda.

I Nirvana denunciano Marc Jacobs per violazione di marchio

A seguito di questa decisione, quindi, i Nirvana hanno deciso di denunciare Marc Jacobs per violazione di marchio. La casa di moda, che ha utilizzato il marchio della grunge band statuinitense, aveva cercato gli appigli per poter respingere le accuse della band, ma il giudice ha deciso di bloccare ogni tentativo da parte della casa di moda, autorizzando i Nirvana a procedere per vie legali.

Gli unici cambiamenti che erano stati riscontrati nella differenza tra i due loghi sono stati, infatti, le due lettere M e J (utilizzate al posto delle X nella posizione degli occhi dello smile) e la scritta Nirvana, eliminata per far spazio a quella della casa di produzione Marc Jacobs. Sulla base di questa palese violazione di marchio, il giudice ha affermato: “hanno combinato questa opera d’arte coperta da copyright [lo smile] con altri elementi distintivi della T-shirt Nirvana, anche attraverso l’uso di linee gialle su sfondo nero e un tipo e una collocazione simili per il testo sopra l’immagine sull’abbigliamento.” E ancora: “il problema presentato in merito al rischio di confusione non è se i marchi siano identici. È se sono sufficientemente simili “nella loro totalità” per rendere probabile la confusione … Se un cercatore di fatti può in definitiva concludere che certe distinzioni “rendono i segni diversi” non possono essere risolte attraverso il movimento “.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.