23 January, 2021, 23:48

I video rock più strani di tutti i tempi

Cosa conta davvero in un brano? Il testo, la melodia e il significato, ovviamente. Non bisogna però trascurare una cosa molto importante: l’aspetto visivo. La diffusione e la notorietà di un determinato brano, infatti, sono legate -in un modo o in un altro- al videoclip dello stesso. E, di video memorabili, il mondo del rock ne è pieno: November Rain (Guns N’Roses), Numb (dei Linkin Park), Smells Like Teen Spirit (Nirvana) e così via. Naturalmente gli artisti tendono ad esprimere al massimo la loro creatività quando si tratta di dover creare delle immagini che funzionino per le loro canzoni e, prima su MTV e ora su Youtube, i videoclip diventano sempre più importanti nella scena rock. Oggi, però, vogliamo dar spazio alle stranezze, alle bizzarrie e mettere da parte l’estetica. Andiamo quindi a dare uno sguardo ai video rock più strani di tutti i tempi!

I video rock più strani di tutti i tempi: Soundgarden, Black Hole Sun

Black Hole Sun -rilasciato il 4 maggio del 1994 ed estratto dall’album ‘Superunknown‘- è, senza ombra di dubbio, uno dei singoli di maggior successo dei Soundgarden. Per quanto riguarda il video, surreale e a dir poco apocalittico, Chris Cornell e soci si affidarono al regista britannico Howard Greenhalgh. Tra sorrisi demoniaci, inquietanti bambine e buchi neri, il video di Black Hole Sun è davvero, davvero strano.

Marylin Manson, The Beautiful People

Qui, la faccenda, diventa ancora più delicata. Il video di The Beautiful People -brano estratto dal secondo album in studio del ReverendoAntichrist Superstar‘- è considerato in realtà ‘il più spaventoso tra i video spaventosi‘, quindi state ben attenti!

David Bowie, Lazarus

David Bowie si sa, è sempre stato un artista molto eclettico e, le sue passioni, non si limitavano solo alla musica ma anche all’arte e alla pittura. Il video di Lazarus -pezzo contenuto nell’ultimo album in studio del Duca Bianco ‘Blackstar‘- mostra il nostro amato David Bowie nei panni di un uomo dagli ‘occhi a bottone’ mentre aspetta, inerme, la sua fine.

System of a Down, Aerials

In questa speciale classifica dei video rock più strani di tutti i tempi non potevano certo non inserire quello di Aerials, brano rilasciato dai System of a Down nel 2001 ed estratto dall’album Toxicity. Il video di Aerials, girato dal bassista Shavo Odadjian e da David Slade, racconta la storia di un ragazzo sfigurato che sogna di diventare famoso: la strada, però, sarà tutta in discesa.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)