gtag('config', 'UA-102787715-1');

Iggy Pop, quella volta che fece cantare al suo pappagallo “Surfin’ Bird”

Andiamo a ripescare un aneddoto che riguarda quel buontempone di Iggy Pop. Andiamo allora a vedere insieme quella volta che fece cantare al suo pappagallo “Surfin’ Bird” dei Trashmen al suo cacatua rosa. Indovinate come si chiama il suo pappagallo? Biggy Pop. La leggenda del punk e del rock ha fatto creare anche un profilo instagram per il suo pappagallo che in brevissimo tempo ha iniziato a racimolare molti successi di pubblico. Il profilo ha iniziato a guadagnare moltissimi followers e fan, curiosi nel vedere il pappagallo di Iggy Pop che canta i grandi inni del rock. E talvolta nei video (che molto spesso diventano virali online) compare lo stesso Iggy che dà un aiuto al suo Biggy.

Un Iggy Pop più dolce e affettuoso

Il video in questione lo potete trovare qui (basta cliccare a questo link). Ovviamente i commenti positivi si sprecano e sono tutti molto positivi e ironici nei confronti di Iggy Pop. Sembra quasi impossibile che un personaggio rock così particolare, unico e anche aggressivo (soprattutto nella parte iniziale della sua carriera) sia così profondo e dolce. Ma forse è proprio questo il bello nelle persone ovvero la capacità di evolversi e anche di cambiare senza snaturarsi.

Mascotte di un ospedale a difesa degli animali

Biggy Pop, il pappagallo di Iggy Pop, è stato anche nominato come mascotte e patrono di un ospedale in Australia, in particolare il Byron Bay Wildlife Hospital. Il profilo ufficiale del pappagallo ha anche affermato (ovviamente scritto da un social media manager) che ha moltissimi parenti in Australia e un ospedale del genere è utilissimo. Si tratta quindi di un ospedale veterinario che ha il compito di salvare i vari animali, in particolare uccelli e pennuti di vario genere. Durante la crisi degli incendi avvenuta neanche tantissimo tempo fa in Australia moltissimi uccelli erano morti inghiottiti dalle fiamme e il numero è mostruoso. Gli uccelli sarebbero stati infatti 180 milioni considerando anche 3 miliardi di animali in generale.

La prima volta che Iggy Pop incontrò il suo pappagallo

Anche Iggy Pop ha visitato di persona l’ospedale veterinario, ammirando tutte le varie persone che si occupano di salvare la fauna locale. Il cantautore punk rock ha raccontato di recente come ha incontrato per la prima volta Biggy, il suo pappagallo. Erano oltre 10 anni fa e il Nostro aveva trovato il pennuto in Florida, quando era solo un piccolissimo animaletto simpatico. Al tempo si trovava in una caffetteria insieme ad altre galline in parte alla strada e ciò colpì il cuore di Iggy Pop. Iggy infatti captò un futuro negativo per il pappagallo e decise quindi di prendersi cura di lui con amore e affetto. Mica male per un punkettaro.

Non poteva essere reggaeton

Vi abbiamo ricordato quella volta che Iggy Pop fece cantare al suo pappagallo “Surfin’ Bird” dei Thrasmen. Tra l’altro, questa canzone venne anche rifatta proprio da Iggy Pop anche negli anni che furono. E sicuramente non è una cosa proprio da niente, anzi. Ovviamente il pappagallo di Iggy, Biggy Pop, non poteva cantare un pezzo reggaeton, ovviamente.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.