gtag('config', 'UA-102787715-1');

Janis Joplin, tutti i misteri della morte della regina del blues

Andiamo a vedere insieme tutti i misteri della morte della regina del blues, ovvero la grandissima Janis Joplin. La nostra morì esattamente 50 anni fa, il 4 ottobre del 1970, a Los Angeles. Venne trovata morte e il suo esame autoptico svelò immediatamente che si trattò di una morte accidentale. Secondo l’autopsia, Janis Joplin era entrata già da tantissimi anni in un circolo veramente difficile di droga e alcol e ciò l’aveva uccisa. La cantante era infatti morta a causa di una overdose di eroina e quando il suo corpo venne ritrovato era in condizioni veramente spaventose. C’era sangue ovunque e il corpo era adagiato in maniera scomposta nella sua camera d’hotel.

La morte di Janis Joplin e la sua eredità musicale

La cantante, parlando direttamente dei vari misteri della morte della regina del blues, aveva un’assicurazione sulla vita decisamente particolare. Il suo impresario Albert Grossman (personaggio di per sè avvolto da molti misteri) riuscì a riscuote circa 100mila dollari grazie all’assicurazione sulla vita che proprio Janis Joplin aveva. Il suo manager però non era una personalità così negativa e approfittatrice e difatti utilizzò molto del suo denaro per ricordare Janis Joplin negli anni a venire. Gran parte dell’eredità artistica e musicale di Janis Joplin venne conservata e rinforzata proprio da Albert Grossman.

La bisessualità mai accettata di Janis Joplin

La donna venne cremata al Westwood Village Memorial Park Cemetery e non si sanno dove sono le sue ceneri di preciso. I famigliari decisero infatti di spargere le ceneri nell’Oceano Pacifico, come avrebbe fatto anni dopo anche Mary Austin, l’amica di Freddie Mercury, con l’ex cantante dei Queen. Fin qui nulla di particolarmente strano. Ciò che fa sicuramente pensare a Janis Joplin in maniera misteriosa è la sua bisessualità che non riuscì mai a gestire in maniera serena. Janis ebbe molte relazioni, sia con donne che con uomini (tra cui Leonard Cohen e Jimi Hendrix), ma anche con donne. Uno dei misteri che riguardano la sua morte è ciò che la lega al suo ultimo compagno e a Seth Morgan.

L’ultimo fidanzato

Prima di morire, nei primi mesi del 1970, Janis Joplin aveva iniziato una relazione con un insegnante che lei aveva incontrato a Rio de Janeiro. Lui si chiamava David Niehaus e fu ai fatti conosciuti l’ultimo fidanzato. Janis Joplin però era innamorata, a quanto pare, di un altro suo ex fidanzato, ovvero lo scrittore Seth Morgan. La cantante però aveva un rapporto molto controverso con Peggy Caserta, la sua celebre spacciatrice. Seth Morgan cercò molte volte di convincerla ad allontanarsi da Peggy Caserta, senza successo. Anche David Niehaus cerco di convincerla a rimanere con lui e pare che stavolta Janis Joplin si fosse convinta.

Poco tempo e la morte

David era quindi felice di tornare con Janis ma non ci riuscì mai perché il telegramma arrivò alla camera d’hotel il 5 ottobre 1970, il giorno dopo la morte di Janis. Secondo altre voci e varie testimonianze, furono rimosse delle tracce di droga nella scena del “crimine“. Non sappiamo davvero come andò, secondo alcuni a Janis Joplin era stata iniettata una dose di eroina decisamente più forte del normale. La verità non la sappiamo e le voci saranno sempre tantissime.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.