gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jason Bonham dopo la fine dei Led Zeppelin: “Mi sono sentito devastato”

L’opportunità di reunion da parte dei Led Zeppelin ha rappresentato un’incognita piuttosto importante per i fan della band, oltre che per i membri della formazione stessa. Il grande successo che la band ottenne nel 2007 fece pensare che gli antichi fasti potessero tornare ad essere attuali e che, dati anche i contratti milionari che erano stati offerti alla band, i Led Zeppelin tornassero sui palchi per una reunion storica. Ma così non fu, anche e soprattutto a causa di una presa di posizione netta di Robert Plant, che decise di mettere fine a un progetto che non avrebbe avuto senso senza John Bonham. E, a proposito del batterista, suo figlio Jason Bonham ha dichiarato di essersi sentito devastato al termine del progetto, quando gli è stato spiegato che esso non avrebbe avuto seguito.

Il progetto dei Led Zeppelin e la mancata reunion

Il 2007 poteva rappresentare un anno storico per i fan dei Led Zeppelin, oltre che per la band in sè. Il grandissimo concerto che i Led Zeppelin hanno offerto nel dicembre di quell’anno ha fatto sì che si sviluppassero le indiscrezioni relative a una possibile reunion della band, che sarebbe potuta avvenire dati i tantissimi finanziamenti che in tanti erano pronti a offrire.

Data la possibilità e, soprattutto, l’offerta declinata da Robert Plant, i Led Zeppelin tentarono di dar vita ad un nuovo progetto con Jason Bonham alla batteria e una nuova voce: furono effettuate audizioni che riguardarono anche Myles Kennedy e Steven Tyler ma, alla fine, si risolse tutto in un nulla di fatto.

Le dichiarazioni di Jason Bonham al termine del progetto dei Led Zeppelin

La delusione dei fan dei Led Zeppelin, a seguito della mancata reunion della band, fu palpabile. Ancora oggi, sono in tantissimi a voler che i Led Zeppelin possano riunirsi, pur senza la formazione originaria.

Chi rimase particolarmente colpito – negativamente – dal progetto che i Led Zeppelin avevano portato avanti senza concludere fu Jason Bonham, figlio di Bonzo che ha preso il posto del padre alla batteria dei Led Zeppelin. Jason Bonham ha affermato di essere rimasto devastato dal progetto, ma ha aggiunto anche altro: “In breve tempo mi è stato detto dallo stesso Robert che [una reunion] non sarebbe avvenuta”, ha affermato Bonham a Q105.7 in una recente intervista. “Ma sarebbe stato molto, molto speciale in quel momento. Più tardi, ovviamente, subito dopo averlo detto Robert, ho ricevuto la telefonata da Jimmy e John Paul e abbiamo iniziato a fare alcune cose.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.