gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Jim Morrison provocò una rissa durante un concerto dei Doors

Il 10 maggio rappresenta una data piuttosto significativa per i Doors e i loro fan, per quanto si tratti di un momento storico musicale nello specifico che potrebbe essere ignorato da tutti gli altri amanti del rock e della musica in generale. Per capire quale sia la specificità di questo giorno che porta questo stesso essere considerabile come speciale, bisogna riferirsi direttamente al 10 maggio del 1968, giorno in cui i Doors si esibirono durante un loro concerto a Chicago, all’interno del quale Jim Morrison fu in grado di provocare una rissa e una vera e propria rivolta tra gli spettatori. Vogliamo raccontarvi, pur con la poca documentazione che abbiamo a disposizione, di quell’accadimento che ha in qualche modo segnato la carriera della band.

Il concerto dei Doors a Chicago

Come abbiamo precedentemente detto, non abbiamo molto informazioni circa il concerto dei Doors a Chicago, dal momento che non esiste una documentazione fotografica piuttosto specifica, ma soltanto poche foto, anche di bassa qualità, che sono state realizzate da parte degli spettatori e qualche informazione raccolta dagli stessi. L’evento si tenne all’interno nella città del vento, e vive i Doors esibirsi attraverso una setlist che, per quanto esigua il numero delle canzoni, è stata incredibilmente rappresentativa per la scelta delle canzoni e per la qualità mostrata sul palco.

I cancelli sono stati aperti fino alle 8:30, per permettere a tutti gli spettatori l’ingresso all’interno del palazzetto, all’interno del quale è stato possibile osservare la manifestazione artistica portata avanti dalla formazione guidata da Jim Morrison, che ha scelto di bilanciare il suo concerto con brani appartenenti al proprio repertorio musicale e cover di grande rilievo, chiaramente dal punto di vista artistico e discografico. Alcuni ricordi del concerto sono stati raccolti direttamente da un fan, che si è servito di una propria macchina fotografica. In generale, due giorni dopo l’avvenuto concerto, Il giornale di Chicago ha parlato di quale fosse stato il concerto, all’interno del quale il leader dei Doors si era mostrato come, testualmente, artista che ama il caos. 

La rissa provocata durante un concerto a Chicago da Jim Morrison

Chi ha avuto modo di assistere al concerto dei Doors a Chicago nel 10 maggio del 1968 sa che, per tutto il tempo, Jim Morrison ha dato un grande spettacolo di sè, mostrandosi come essenzialmente eccentrico, per certi versi addirittura di più della norma. Ciò ho portato il pubblico ad essere fomentato particolarmente, soprattutto nel momento in cui, cantando Light My Fire, il leader dei Doors ha dato vita ad una sorta di improvvisazione che ha portato alla vera e propria rivolta del pubblico, che si è riversato sul palco alla fine dello spettacolo. Si tratta di un finale certamente piuttosto particolare, accolto anche dalle cronache di Chicago, di cui non sia una grande testimonianza ma che è stato descritto come incredibilmente invasivo e dai caratteri di rissa, oltre che ovviamente di grande pericolosità. Le testimonianze non hanno portato a identificare finiti o, più negativamente, morti.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.