gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jimi Hendrix, a chi andò l’immensa eredità della leggenda del rock?

La morte di Jimi Hendrix ha caratterizzato, senza dubbio, una vera e propria tragedia per la storia del rock, priva all’improvviso di uno dei suoi migliori rappresentanti, in grado di fare la storia della musica nonostante i suoi pochi anni di vita – 27 – e ancor minori di carriera. Non c’è bisogno di spiegare quale sia stata l’origine e il motivo di un successo planetario, che ancora oggi viene riconosciuto come degno di una grandissima riverenza. Molto spesso, però, di fronte a realtà di questo tipo, i discorsi che si originano dopo la morte non sono soltanto di natura artistica e musicale, ma riguardano anche la volontà di essere destinatari di un’eredità maturata da quell’artista stesso in vita. Nello specifico della immensa eredità di Jimi Hendrix, chi è stato il destinatario di quella stessa? Ve ne parliamo all’interno del nostro articolo, facendo riferimento al caos che si è generato in merito alle questioni di trasmissione ereditaria.

Qual era il patrimonio di Jimi Hendrix?

Al fine di prendere in considerazione quale sia stata l’immensa eredità che ha caratterizzato Jimi Hendrix a seguito della sua morte, abbiamo prima bisogno di considerare più nello specifico quale fosse l’immenso patrimonio dello stesso chitarrista statunitense, dal momento che – nel riferirci a dati e rapporti dimostrati – siamo in grado di parlare di cifre astronomiche, anche nell’ambito del rock che molto spesso porta alla formazione di veri e propri paperoni.

Volendo entrare nello specifico di quello che era il grande patrimonio di Jimi Hendrix, possiamo prendere in considerazione delle cifre precise dettate da un rapporto del 2017, che prende in considerazione sia il patrimonio immobiliare del chitarrista statunitense, sia tutti i guadagni che sono stati ottenuti dallo stesso grazie alla sua musica. Il rapporto stesso considera che, mediamente, i guadagni relativi alle royalties dei brani di Jimi Hendrix fossero pari a circa 5 milioni di euro l’anno, a cui si aggiunge una cifra di incredibile valore, relativa al patrimonio immobiliare dello stesso chitarrista: 130 milioni di dollari che, però, scesero a circa 50 al momento in cui Jimi Hendrix perse tragicamente la vita.

A chi è stata trasmessa l’eredità di Jimi Hendrix?

In merito alla trasmissione dell’eredità del chitarrista statunitense c’è da sottolineare quali siano stati i molti scontri avvenuti a causa della mancanza di un testamento che fosse stato realizzato prima della tragica morte di Jimi Hendrix, avvenuta all’età di 27 anni. Per questo motivo, tutte le rendite e il patrimonio immobiliare di Jimi Hendrix furono trasmesse a suo padre Al che, dopo aver ceduto gran parte dei diritti della sua musica, fu in grado di riacquisirli nel 1995, a seguito di una battaglia legale. Ciò portò Leon Hendrix, fratello del chitarrista a cui fu lasciato soltanto un disco d’oro, ad essere escluso dalla trasmissione dell’eredità del chitarrista.

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.