gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quando Jimi Hendrix rese immortale una canzone di Bob Dylan

Bob Dylan è uno dei maggiori cantautori della storia della musica. Vincitore addirittura del Premio Nobel per la letteratura, i suoi testi sono immortali poesie apprezzate da critica e pubblico. Tantissimi artisti apprezzano e amavano Bob Dylan, ad esempio John Lennon ha dichiarato che Dylan era il solo cantante folk che ascoltava, non amando il genere. Tantissimi cantautori nostrani hanno preso spunto dalla sua musica, ad esempio Francesco De Gregori. Vista la sua grande fama, naturalmente le sue canzoni sono state spesso oggetto di cover. Emblematica quella di Knocking on heaven’s door ad opera dei Guns N’ Roses. Tuttavia, è Jimi Hendrix ad aver reso immortale una delle canzoni di Bob Dylan, andando anche ad eclissare la versione originale. Non deve sorprendere se consideriamo la creatività del grande Hendrix. Successivamente venne eseguita una cover anche dagli U2. La più famosa rimane senza dubbio la versione di Jimi Hendrix.

All Along the Watchtower e la versione originale

La canzone in questione è All Along the Watchtower. Bob Dylan la scrisse per il suo album John Wesley Harding, pubblicato nel 1967. In questo disco Bob Dylan cambia il suo stile, in quanto il sound non riprende più il rock degli album passati, ma rimane su uno stile più acustico. Ancora una volta, i testi sono curatissimi e prendono ispirazione da fatti della Bibbia, con varie metafore e figure retoriche. Si trova in questo album la canzone che divenne poi la cover di Jimi Hendrix. La versione originale è musicalmente molto scarna, ha un ruolo principale l’armonia. Il testo è complicato e difficile da decifrare, sicuramente sembra dipingere un quadro apocalittico per quanto riguarda la società moderna, spesso paragonato ai romanzi di George Orwell, in una realtà confusa ed incerta per tutti.

“There must be some way out of here,”
said the joker to the thief,
“There’s too much confusion,
I can’t get no relief.
Businessmen, they drink my wine,
plowmen dig my earth,
None of them along the line
know what any of it is worth.”

Jimi Hendrix suona Bob Dylan

Jimi Hendrix inserì in Electric Ladyland questa grande cover. L’album è considerato uno dei migliori di Jimi Hendrix e contiene, oltre alla celebre cover, Voodoo Child (Slight Return) che è una delle canzoni più apprezzate di Hendrix. La cover di All Along the Watchtower fu lodata dallo stesso Bob Dylan, che ritenne la nuova versione superiore anche all’originale. Come riporta Sun Sentinel:

“Mi ha travolto, davvero. Aveva un tale talento, poteva trovare cose all’interno di una canzone e svilupparle vigorosamente. Ha trovato cose che altre persone non avrebbero pensato di trovare lì” . 

Effettivamente, quella di Jimi Hendrix divenne di gran lunga più conosciuta. Hendrix mise in atto la sua grande arte per trasformare il brano in una versione psichedelica, più energica e viva. La registrazione richiede diverso tempo, Hendrix vi si dedicò con anima e corpo dirigendo i suoi compagni finché non otteneva ciò che desiderava. Era sempre più insoddisfatto e aggiungeva continuamente diverse parti di chitarra. Il risultato fu uno dei maggiori successi della storia della musica.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.