gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jimi Hendrix, i 5 album che hanno creato la leggenda del rock

È una verità universalmente riconosciuta che Jimi Hendrix sia stato uno dei – se non il più stimolante – più grandi musicisti rock e blues di tutti i tempi. È di fatto la leggenda del rock post anni 50. Ma quali sono stati gli album che hanno introdotto alla musica il più grande chitarrista del rock e che hanno ispirato il suo modo di suonare e di scrivere canzoni? Ne abbiamo scelti 5, ovviamente sarebbero molti di più. Si potrebbe partire molto facilmente con i Cream e il disco Fresh Cream. Il 1° ottobre 1966, nemmeno una settimana dopo l’atterraggio di Hendrix a Londra, il chitarrista si incontrò con Eric Clapton e i Cream al Regent Polytechnic College. Inutile dire che tra i due ci fu una piccola guerra.

I Beatles e uno dei loro capolavori

Il 4 giugno 1967, Jimi Hendrix ha suonato due spettacoli al Saville Theatre, il suo ultimo prima di partire per l’America e il Monterey Pop Festival. Ha iniziato il leggendario set serale con una interpretazione di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, per onorare l’album dei Beatles uscito tre giorni prima. Manco a dirlo, il disco era giunto ai primi posti delle classifiche inglesi. Pensate che, per l’ultima canzone Are You Experienced?, Hendrix prese la sua chitarra e pensò bene di distruggerla sul palco, dopo aver finito di suonare il brano. Pete Townshend degli Who, palesati.

John Mayall & The BluesBreakers

Londra alla fine del 1966 era innamorata dell’R&B americano e del blues. John Mayall era in prima linea nella scena dei British Blues e, insieme a Eric Clapton, i Bluesbreakers furono alcuni dei primi musicisti con cui Hendrix suonava quando arrivò a Londra. Inutile dire che a Jimi Hendrix piacquero sempre moltissimo e il disco : Blues Breakers with Eric Clapton fu uno dei preferiti di Hendrix, la leggenda del rock. E come dargli torto?

La leggenda del blues Muddy Waters

“Il primo chitarrista di cui ero a conoscenza era Muddy Waters. Ho sentito uno dei suoi dischi quando ero un bambino e mi ha spaventato a morte perché ho sentito tutti questi suoni. Wow! Di cosa si tratta? È stato grandioso.” Queste sono proprio le parole di Jimi Hendrix su un’altra leggenda del blues, proprio Muddy Waters. Hendrix ha spesso suonato una versione del classico “Mannish Boy” di Muddy Waters durante i suoi concerti. La canzone fu registrata per la prima volta nel 1955, ma una versione compare anche nell’album Electric Waters. Splendido.

Altra leggenda del Blues: Little Richard

Jimi Hendrix, da adolescente, vide per la prima volta Little Richard a Seattle nel 1957. 7 anni dopo, nel 1964, Hendrix faceva parte della band di supporto di Little Richard, in tournée attorno al “circuito di chitlin” nel Sud America, prima di smettere (per la seconda volta) nell’estate del 1965. Long Tall Sally è una delle grandissime canzoni del giovanissimo Little Richard che purtroppo lasciò il mondo della musica molto giovane, a causa di un tragico incidente aereo. Voi conoscete altri dischi e altri artisti amati moltissimo da Jimi Hendrix? Sicuramente sì, ma si tratta di una classifica e di fare una scelta.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.