gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jimi Hendrix “Per diventare bravi chitarristi serve solo una cosa…”

Quali sono i consigli che cambiano la vita di Jimi Hendrix per i giovani chitarristi? Per diventare bravi chitarristi serve solo una cosa secondo lui, ovvero una chitarra. E grazie al pero, potreste dire voi, ma in realtà c’è molto altro dietro. Nessuno è riuscito a replicare la magia affascinante che Jimi Hendrix era riuscito a creare attraverso la sua chitarra. Ca ciò non gli ha mai impedito di cercare sempre di aiutare gli altri a imparare il mestiere di chitarrista.

I consigli e l’impegno

Hendrix ha offerto alcuni incredibili commenti di saggezza al culmine della sua fama. Le sue parole di consiglio indubbiamente hanno ispirato gli altri a tentare l’arduo compito di provare a prendere una chitarra in mano. Alla fine della fiera però va detto che è quasi impossibile avvicinarsi. Tuttavia, Hendrix non è nato con questo dono divino e, come qualsiasi cosa nella vita, ha lavorato costantemente per migliorare a poco a poco. La sua dedizione è stata la sua più grande risorsa nello sviluppo delle abilità che hanno cambiato il mondo della musica blues e rock di quegli anni. Il suo sforzo chitarristico lo ha visto diventare il miglior chitarrista che sia mai vissuto (secondo alcuni critici).

Gli inizi difficili come musicista

Come chiunque altro, ci sono state volte in cui Hendrix ha pensato di rinunciare a tutto quando era più giovane, ma la sua natura gli ha impedito di farlo. Il musicista non ha iniziato la sua carriera suonando davanti a migliaia di spettatori che lo adorava e la sua prima esperienza con una band è stata tutt’altro che affascinante. Aveva detto: “Quando avevo 17 anni ho formato questo gruppo con altri ragazzi, ma mi hanno soffocato. All’inizio non sapevo perché, ma dopo circa tre mesi ho capito che avrei dovuto prendere una chitarra elettrica.”

Primo strumento di Jimi

Ma i primi strumenti di Jimi Hendrix quali erano? Ha detto: “Il mio primo strumento è stato un Danelectro, che mio padre mi aveva comprato. Deve averlo tenuto lì per molto tempo. Ma prima ho dovuto dimostrargli che sapevo suonare. A quei tempi mi piaceva il rock’n’roll, immagino. Suonavamo cose di persone come i Coasters. Ad ogni modo, avete dovuto fare tutti le stesse cose prima di poter entrare a far parte di una band. Dovevi anche fare gli stessi passaggi. Ho iniziato a cercare posti in cui suonare”. Per diventare bravi chitarristi basta solo impegnarsi tanto. Ha detto: “Ricordo che il mio primo concerto è stato in un’armeria, un posto della Guardia Nazionale, e abbiamo guadagnato 35 centesimi a testa e tre hamburger. All’inizio è stato molto difficile per me. Conoscevo tre canzoni.”

Le difficoltà

Ha affermato: “Quando è stato il momento per noi di suonare sul palco ero tutto impaurito. Quindi ho dovuto suonare dietro le quinte. Non riuscivo proprio ad alzarmi davanti. E poi ti senti molto scoraggiato. Senti diverse band che suonano intorno a te e il chitarrista sembra sempre molto meglio di te. La maggior parte delle persone a questo punto si arrende, ma è meglio non farlo. Continua, vai avanti. A volte sarai così frustrato che odierai la chitarra, ma tutto questo fa solo parte dell’apprendimento. Se ti impegni sarai ricompensato. Se sei molto testardo, ce la puoi fare”.

 

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.