Jimmy Page, lite con Sir Harvey McGrath, Jimmy Page contro Robbie Williams

Jimmy Page contro un altro vicino di casa: dopo Robbie Williams è la volta di Sir Harvey McGrath

A chi non piacerebbe avere come vicino di casa Jimmy Page? Ammettiamolo, tutti riusciremmo ad essere estasiati dal suo continuo lavoro e dalle sue esercitazioni musicali, che sarebbero in grado di allietare anche la giornata più cupa. Eppure, il chitarrista e compositore britannico non è certamente il vicino ideale: dopo la lite con Robbie Williams che è andata avanti per mese, infatti, l’ex Led Zeppelin si è scagliato contro un altro vicino di casa: Sir Harvey McGrath. Qual è il motivo, questa volta?

Jimmy Page contro Robbie Williams: la lite e le accuse

Impossibile dimenticare il litigio tra Jimmy Page e Robbie Williams, che si è protratto per mesi e ha coinvolto – indirettamente – altre band e cantanti. I tanti lavori di ristrutturazione dell’ex Take That, che voleva costruire una piscina e una palestra sotterranea, rischiavano di rovinare in qualche modo l’abitazione di Jimmy Page, che si trova appena a 13 metri da quella del suo vicino di casa.

Se non fosse per una causa legale, che poi si è risolta a favore di Robbie Williams, la storia sarebbe stata tutta da ridere: tra le accuse di Jimmy Page mosse all’ex Take That e la risposta di quest’ultimo, che metteva Black Sabbath e altre band ad alto volume solo per disturbare il suo vicino, la lite e le accuse sono state protagoniste su tutte le pagine di giornale per mesi.

Jimmy Page contro Sir Harvey McGrath: il motivi della protesta

Se la lite con Robbie Williams sembrava essere il massimo anche per Jimmy Page, anche a causa di tutte le parole dette e le accuse mosse, il chitarrista e compositore britannico non si è certamente fermato. Il 31 gennaio 2019, infatti, un altro suo vicino di casa è finito nel suo mirino: si tratta di Sir Harvey McGrath, che ha fatto richiesta al consiglio comunale per installare quattro unità di condizionamento. Insieme a questo lavoro di installazione, la richiesta è stata quella di riposizionare un muro nel giardino per poter permettere un perfetto operato.

Pronta e decisa la risposta di Jimmy Page, che si è opposto fermamente alle richieste del suo vicino: “Per molti anni, oltre a godere l’edificio come parte della mia tranquilla casa, ho usato l’area laterale del primo piano della Tower House come laboratorio del suono in connessione con il mio lavoro musicale – ha spiegato l’ex Led Zeppelin -. Uso l’area per ascoltare e controllare le registrazioni e ciò esige la mia più completa concentrazione senza distrazioni derivanti da rumori e/o vibrazioni che giungano da altra fonte”.

Insomma, in poche parole, questa ristrutturazione disturberebbe il suo lavoro musicale. Intanto il consiglio comunale non ha ancora dato risposta a Sir Harvey McGrath.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.