gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, Jimmy Page: “Durante il tour del ’73 non ho dormito per cinque notti perché…”

All’inizio degli anni ’70 i Led Zeppelin si avviavano a diventare una delle band più di successo e influenti nella storia della musica. Con la pubblicazione del quarto album in studio nel 1971, la formazione di Robert Plant e Jimmy Page aveva superato i leggendari Beatles con il maggior numero di copie vendute di sempre. Due anni dopo il gruppo britannico continuerà ad incendiare gli animi di pubblico e fan nelle storiche serate al Madison Square Garden. Da quella serie di show live verrà girato il film documentario The Song Remains the Same, uscito nel 1976.

LED ZEPPELIN, IL DOCUMENTARIO THE SONG REMAINS THE SAME DEL 1976

Nel 1976 dunque per la regia di Peter Clifton e Joe Massot viene pubblicato il film documentario The Song Remains the Same. La pellicola in questione altro non è che la registrazione dei live show che i Led Zeppelin tennero il 27-28 e 29 Luglio 1973 al Madison Square Garden.

La band composta da Robert Plant, Jimmy Page, John Bonham e John Paul Jones era in circolazione dal 1968 ma aveva raggiunto la consacrazione definitiva con la pubblicazione di Led Zeppelin IV, nel 1971. I concerti del Madison Square Garden dunque testimoniano le performance di un gruppo alla vetta del successo.

TUTTE LE VOLTE CHE I LED ZEPPELIN HANNO BATTUTO I BEATLES

Il successo raggiunto dai Led Zeppelin all’inizio degli anni ’70 è testimoniato da tutti i record battuti dalla band di Robert Plant e soci. Già con la pubblicazione del quarto album nel 1971, gli Zeppelin avevano superato i Beatles nel numero di copie vendute. Due anni dopo, in occasione del tour promozionale per l’album Houses of the Holy, i Fab Four vennero nuovamente sconfitti.

Nel Maggio del 1973 infatti i Led Zeppelin si esibirono di fronte a quasi 57,000 fan a Tampa, asfaltando il record che Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr avevano stabilito nel 1955.

LED ZEPPELIN, I CONCERTI AL MADISON SQUARE GARDEN NEL 1973

“Nel 1973 avevamo raggiunto ormai la sicurezza in noi stessi – ha confermato Jimmy Page in un’intervista riportata anche da CheatSheeta quel punto non solo potevamo suonare ma anche proiettare tutto quanto nel futuro”. I Led Zeppelin erano arrivati in effetti ad un tale livello di successo e notorietà, che i loro spettacoli erano pieni di forza ed energia. Come le tre date al Madison Square Garden nel Luglio del 1973. Date che sono legate a Jimmy Page per un curioso aneddoto.

Stando a quanto riferito dal chitarrista stesso durante il programma Light and Shade, di Brad Tolinski, sembra che Page non abbia chiuso occhio per cinque notti. L’adrenalina e l’entusiasmo degli show a New York erano così forti, che lo tennero sempre sveglio. “Eravamo a New York, stavamo girando un film e suonando grandi show – ha svelato infatti lo stesso – era difficile spegnere quel tipo di elettricità. Provavi ad andare a letto, ma la maggior parte delle volte ti arrendevi, perché era meglio andare fuori e godersi quel momento”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.