gtag('config', 'UA-102787715-1');

John Lennon, e quella volta che criticò Elvis Presley e Mick Jagger : ” sul palco erano ridicoli”

La storia del rock è costellata di storiche collaborazioni e solide amicizie, come ad esempio quella tra Elton John e Freddie Mercury o, ancora, quella tra Michael Stipe dei R.E.M. e Thom Yorke dei Radiohead. Naturalmente, un po’ per gelosie, un po’ per una questione di sana competizione, non sono mancati negli anni scontri ed accuse di vario genere tra i maggiori rappresentati di questo genere.Lo sapevate, ad esempio, che John Lennon non ha mai amato Elvis Presley e Mick Jagger? L’ex Fab4 in particolar modo criticava il loro modo di stare sul palco, definendolo a dir poco ridicolo. Andiamo però ad analizzare con precisione le parole di Lennon, rilasciate in un’intervista risalente al 1971.

La rivalità tra Beatles e Rolling Stones

Nella storia della musica rock non sono certo mancate le faide e le rivalità tra artisti o interi gruppi. Talvolta, poi, tali litigi interessavano anche membri dello stesso nucleo familiare: un caso eclatante è quello dei fratelli Gallagher degli Oasis, Liam e Noel. Per non parlare, poi, della storica rivalità tra Beatles e Rolling Stones. Queste due band per anni ed anni non hanno fatto altro che punzecchiarsi, sfidandosi a suon di hit, un colpo dopo un altro, quasi come fosse un incontro di boxe: della serie Joe Frazier contro Muhammad Ali per intenderci.

Certo, le due formazioni si stimavano non poco e conoscevano perfettamente il valore l’una dell’altra, ma negli anni non sono certo mancati commenti di cattivo gusto e frecciatine varie. Una volta, ad esempio, Lennon disse di Jagger e degli Stones:

“Si, c’è qualcosa degli Stones che mi è piaciuto, ma alla fine credo che Mick Jagger sia ridicolo. Ci siamo incrociati qualche volta in giro, ma solo perché avevamo lo stesso manager.”

John Lennon contro Mick Jagger ed Elvis Presley

E, lo stesso discorso, valeva più o meno anche per Elvis Presley. L’ex Fab Four pensava infatti che l’atteggiamento di Jagger ed Elvis sul palco fosse a dir poco ridicolo, una buffonata. Durante un’intervista rilasciata a Rolling Stone risalente al 1971 Lennon spiegò:

“Quando eravamo più giovani anche noi ci spostavamo, ballavamo, ci muovevamo sempre sul palco. Si, insomma, facevamo anche noi tutte le stronzate che fanno loro.” Ha spiegato durante l’intervista John Lennon, aggiungendo: “Nei primi tempi in Inghilterra tutti i gruppi cercavano di imitare le movenze di Elvis, mentre noi Beatles cercavamo ad ogni costo di distaccarci da certe cose. Poi, poco tempo dopo, è arrivato Mick Jagger ed è riuscito a resuscitare “il movimento delle stronzate”, così lo chiamo io, dimenandosi e muovendo il suo sedere avanti e indietro.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)