21 January, 2021, 13:49

John Lennon: la storia del brano accantonato dai Beatles e registrato insieme ad Eric Clapton

I Beatles hanno scritto pagine indelebili nella storia della musica e, nell’immaginario collettivo, sono considerati la rock band per eccellenza. Negli anni, però, non sono certo mancate incomprensioni e divergenze musicali, scontri e liti tra i 4 membri del gruppo: John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison. Alla fine degli anni sessanta, infatti, John Lennon -visto e considerato che i restanti Beatles rifiutarono di portare avanti le registrazioni di un brano- decise di coinvolgere Eric Clapton, la sua compagna Yoko Ono, il bassista Klauss Voormann e il batterista Alan White.

“Cold Turkey” e il rifiuto di Paul McCartney

Nel 1969 John Lennon presentò ai restanti Beatles il brano “Cold Turkey“, Paul McCartney -però- non era per niente convinto del contenuto, ritenendolo troppo legato alle esperienze di Lennon con le droghe e troppo lontano dallo stile dei Beatles. John Lennon, visto e considerato il rifiuto di McCartney, decise quindi di coinvolgere Eric Clapton, chitarrista di caratura internazionale.

Le registrazioni di Could Turkey ebbero luogo negli studi di Abbey Road alla fine di settembre e, insieme a Lennon e Clapton, c’erano anche il batterista dei Beatles Ringo Starr ed il bassista tedesco Klaus Voormann. E, alla fine, ci vollero ben 26 tentativi prima di completare l’opera.

John Lennon: la storia del brano accantonato dai Beatles e registrato insieme ad Eric Clapton

Programmando poi l’uscita del singolo, l’iconica voce di ‘Imagine’ decise di inserire Cold Turkey come B-side di un brano di Yoko Ono: “Don’t Worry Kyoko (Mummy’s only looking for her Hand in the Snow)“. La prima, vera, esecuzione live del brano è invece contenuta nell’album della Plastic Ono BandLive Peace in Toronto 1969‘ e comprendeva: John Lennon e Yoko Ono alla voce, Eric Clapton alla chitarra, Klauss Voormann al basso e Alan White alla batteria.

Il cosiddetto effetto ‘tacchino freddo’ causato dalla disintossicazione da eorina

Come ammesso dallo stesso Lennon, Could Turkey -letteralmente ‘tacchino freddo‘ -termine associato a coloro che riuscivano a disintossicarsi senza un aiuto medico- è stata scritta in una specie di ‘sfogo creativo’ e racconta il periodo di disintossicazione dall’eroina passato insieme alla sua compagna Yoko Ono verso la fine del 1969. Gli effetti collaterali di un’astinenza, infatti, somigliano molto a quelli di una sindrome febbrile con l’aggiunta di una perenne sensazione di freddo e una strana sensazione sulla pelle, sudaticcia e appiccicosa: proprio come quella di un tacchino. Alla fine Could Turkey non raggiunse il successo sperato, ma riuscì comunque a piazzarsi alla posizione numero 14 delle classifiche inglesi.

 

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)