gtag('config', 'UA-102787715-1');

John Lennon, quella volta che derise Mick Jagger: “è una barzelletta”

Nella cultura rock non sono mai mancate faide, litigi e rivalità tra band ed artisti, spesso anche dello stesso nucleo familiare (come il celebre caso dei fratelli Liam e Noel Gallagher). Un altro caso eclatante è sicuramente quello di due dei più grandi gruppi della storia del rock: i Rolling Stones e i Beatles. Da sempre, infatti, i membri di queste due iconiche band si sono presi di mira con insinuazioni ed offese. E, oggi, vi racconteremo proprio di quella volta che John Lennon derise Mick Jagger definendolo “una barzelletta”.

Quella volta che John Lennon derise Mick Jagger: “è una barzelletta”

I fatti risalgono al 1970, quindi poco dopo lo scioglimento dei Beatles. John Lennon, intervistato dalla rivista Rolling Stone, si è soffermato sui suoi progetti futuri e sui suoi piani musicali. Durante la conversazione, però, non sono certo mancate frecciatine verso i suoi ex compagni di band e, soprattutto, contro gli ‘acerrimi nemici’ dei Rolling Stones.

“C’è qualche brano degli Stones che mi è piaciuto, ma ad ogni modo penso che Mick Jagger sia ridicolo, una barzelletta.“ Questo il freddo e pungente commento di John Lennon durante l’intervista, accompagnato dall’immancabile Yoko Ono. Alla domanda “vi siete mai incontrati tu e Mick?”, ha invece così risposto: “No, in verità ora che ci penso no. Ci siamo incrociati qualche volta in giro, ma semplicemente perché avevamo lo stesso manager: Allen Klein. E, tal proposito, penso proprio che Jagger si sia ingelosito quando mi vide in compagnia di Allen.”

Lo scontro tra Rolling Stones e Beatles

Nonostante le varie dispute tra Rolling Stones e Beatles, molto spesso alimentate anche dalla stampa, John Lennon nutriva un profondo rispetto per la band di Mick Jagger e Keith Richards: “Ho sempre rispettato Mick Jagger e tutti gli altri Stones, ma più volte hanno detto cattiverie sui Beatles ferendomi profondamente. Perché come dire… solo io posso parlar male dei Beatles e di certo non lascerò questo compito a Mick Jagger.”

Durante la conversazione Lennon è passato dal particolare al generale, passando da Mick Jagger ai Rolling Stones, sottolineando come questa band abbia più volte tentato di imitare i “suoi” Fab Four: ”Gli Stones avevano questa brutta abitudine di copiarci, succedeva ogni volta che pubblicavamo un fottuto album. Ogni cosa che producevamo, loro la facevano uguale. È successo con “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band e “Their Satanic Majesties Request”, poi con “All You Need Is Love” e “We Love You”. Certo, mi piace il loro stile rock and roll e il loro inconfondibile stile, ma resta il fatto che Mick non ha mai superato il fatto che i Beatles fossero più grandi dei suoi Rolling Stones.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)