gtag('config', 'UA-102787715-1');

Judas Priest, il primo cantante spiega il vero significato del nome della band

Il cantante originale dei Judas PriestAl Atkins, ha fornito alcuni particolari interessanti sulle origini della band heavy metal inglese. Lo ha fatto in occasione di un’intervista rilasciata a Crystal Logic. Nonostante sia stato alla guida del gruppo solo tra il 1969 e il 1973, Atkins ha davvero tanto raccontare. Dalla scelta del nome ai primi concerti, c’è molto da scoprire a riguardo.

Come è nato il nome Judas Priest

“Ero nelle prime formazioni dei Judas Priest e abbiamo avuto quattro batteristi in quattro anni. Ero il portavoce principale, cantante e compositore”. Così esordisce Al Atkins mentre parla della sua prima band. “Il gruppo ha iniziato a suonare nel 1969, ma ha subito perso il contratto discografico con la Immediate Records e il suo primo batterista, andato via con un’altra band”.

Quindi, l’attenzione di Atkins si è diretta verso le origini del nome della band. “Il bassista Bruno Stapenhill (rimasto nella band nel 1969 e nel 1970 e poi sostituito da Ian Hill) inventò questo nome. Lo prese da una canzone di Bob Dylan del 1967, intitolata The Ballad of Frankie Lee and Judas Priest. All’epoca, lo registrò il nostro manager e caro amico David Corke”.

I primi incontri di Atkins con gli altri membri dei Judas Priest

Come andarono i primi incontri di Al Atkins con gli altri membri dei Judas Priest“Kenny Downing (KK, il chitarrista) si presentò alle audizioni come chitarrista al posto di John Perry, suicidatosi a soli 18 anni. Dopo lo scioglimento della prima formazione, andai alla ricerca di altri musicisti e trovai KK insieme al bassista Ian Hill e al batterista John Ellis. Non so cosa stessero suonando, ma ero contento che stessero suonando insieme e mi sono proposto come loro cantante. Il loro nome temporaneo era Freight e non mi piaceva”.

“Ho suggerito loro di usare il nome della mia vecchia band, Judas Priest, e tutti erano d’accordo. Eravamo un bel gruppo di ragazzi e ascoltavo ciò che dicevano gli altri, avevo quattro anni più di loro ed erano molto entusiasti, smaniosi di suonare in strada. Quindi, John Ellis ebbe un crollo e fu sostituito da Alan Moore, che poi se ne sarebbe andato per unirsi ad un gruppo country rock per facilitare la sua vita. “.

Al Atkins dopo l’addio ai Judas Priest

Nel 1973, Al Atkins lascia i Judas Priest e viene sostituito da Rob Halford, destinato a diventare leader della band restandolo fino ai giorni nostri. Un anno dopo il suo addio, il gruppo ha inciso il suo primo album Rocka Rolla e ha dato il via ad una lunga serie di successi straordinari. Negli anni successivi, Atkins continuerà a portare avanti una buona carriera da solista fino al 2012, quando insieme al chitarrista Paul May ha fondato il progetto Atkins / May Project.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)