gtag('config', 'UA-102787715-1');

Keith Richards: “è stato più difficile smettere di fumare che abbandonare l’eroina”

Keith Richards, cuore ed anima dei Rolling Stones, ha giocato un ruolo fondamentale nella storia della band. Grazie al suo stile unico e ai suoi riff originali è riuscito a scrivere pagine indelebile nella musica rock. E, a quanto pare, Keith è riuscito a dare una bella svolta alla sua vita: dopo aver chiuso completamente con le droghe e ridotto l’assunzione di alcool, ha deciso di smettere anche di fumare. Prendere questa decisione, come potete immaginare, non è stato affatto semplice.

Keith Richards: smettere con la nicotina è più difficile che con l’eroina

Alla fine l’iconico musicista dei Rolling Stones ce l’ha fatta: è riuscito a liberarsi del demone del fumo. Un vizio che, stando alle sue parole, sarebbe più difficile da sconfiggere dell’eroina: “Ho provato per anni a smettere di fumare. Ci ho provato tantissime volte, ma senza mai riuscirci. Aveva ragione Lou Reed quando diceva che smettere con la nicotina è più difficile che con l’eroina: è esattamente così.”

La conferma è arrivata direttamente dal chitarrista 76 enne che, intervistato da Jim Kerr della radio Newyorchese Q104.3, ha confessato di non toccare una sigaretta da mesi. E, soprattutto, Keith è sempre stato convinto che l’uso di sostanze stupefacenti non abbia influito in alcun modo sulla sua creatività e il suo modo di suonare: “Non ho mai pensato che le droghe avessero un particolar effetto su di me. Poi però mi sono reso conto che i miei esperimenti si stavano prolungando troppo a lungo. Ci sono persone che sono capaci di gestire queste cose e altre no. E, se alla fine la droga diventa più importante della musica, allora hai perso la tua battaglia.”

Il nuovo album dei Rolling Stone

Dopo i recenti problemi di salute del frontman Mick Jagger, i Rolling Stones sono pronti a riprendersi le scene musicali e non hanno alcuna intenzione di fermarsi. Gli Stones sono carichi e vogliono, ancora una volta, scrivere pagine indelebili della storia della musica.

In una recente intervista per il giornale tedesco Spiegel, il musicista dei Rolling Stones Ronnie Wood ha parlato del futuro della band: “Il nostro prossimo album è quasi terminato, lo stiamo completando tassello dopo tassello come fosse un puzzle. Speriamo di farlo uscire quanto prima e completare il nostro tour mondiale.”

Produrre un nuovo album, come potete immaginare, non è certo un lavoro facile. Come ha spiegato Keith Richards in una vecchia intervista, bisogna curare ogni singolo dettaglio: “Il problema non è tanto comporre la musica o i testi, piuttosto capire se vanno bene, se bisogna cambiare o aggiungere qualcosa. È un lavoro molto certosino che io trovo piuttosto noioso.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)