gtag('config', 'UA-102787715-1');

Killing in the Name: Ascolta il brano suonato da 1000 musicisti (VIDEO)

Il 7 luglio 2019 è avvenuto qualcosa di incredibile alla Commerzbank Arena di Francoforte. 1000 musicisti si sono riuniti per suonare insieme Killing in the Name, celebre brano dei Rage Against the Machine, di fronte a circa 15.000 spettatori. Tutto questo è avvenuto grazie al Rockin’ 1000, il supergruppo che negli ultimi anni sta spopolando, formato da musicisti professionisti e non, provenienti da tutto il globo. Il progetto partì nel 2014 in Italia come tributo ai Foo Fighters, per poi evolversi e raggiungere diverse città europee.

Il brano Killing in the Name

Killing in the Name è stato pubblicato il 2 novembre 1992, ed è il primo estratto dall’album Rage Against the Machine. Il testo del brano è caratterizzato da frasi ribelli, verso un mondo razzista e violento. Le parole infatti sono schiette, dirette al tema centrale della canzone. Emblematica la frase “Alcuni agenti della polizia bruciano croci“.

La strumentale presenta continui cambi di ritmo, per rappresentare al meglio il caos che il gruppo vuole farci sentire. Il riff di Tom Morello è indescrivibile, una creazione geniale per il chitarrista statunitense.

Il video dell’evento a Francoforte

Il Rockin’1000 ha dunque esordito in Germania alla Commerzbank Arena di Francoforte, nell’evento presentato da Fabio Zaffagnini, imprenditore nonchè fondatore del Rockin’1000. A dirigere l’orchestra il maestro Wolf Kerschek, che ha coordinato i 1000 di fronte ad un pubblico di 15.000 persone. Di seguito il video dell’esibizione, pubblicato dal canale del Rockin’1000:

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.