gtag('config', 'UA-102787715-1');

Kiss: la band è in procinto di pubblicare un biopic

Lo storico manager dei Kiss, Doc McGhee ha rivelato che la band sarebbe nel bel mezzo di una collaborazione per un film biografico sugli esordi del gruppo. “Si tratterebbe di un film su come i Kiss siano diventati ciò che sono” afferma McGhee nel corso di un Q&A a bordo della Kiss Kruise.

C’è da dire che il manager non è di certo estraneo al mondo dei biopic, in un periodo storico in cui questo format risulta ampiamente prolifico dopo lo shock di Bohemian Rhapsody. McGhee, infatti, ha lavorato anche coi Mötley Crüe negli anni ’80, la sua figura compare anche nel film “The Dirt”; di cui, tuttavia, il manager, non sembra per niente impressionato.

“Non è profondo come mi aspettavo, i Mötley Crüe sono stati molto più importanti per la musica di quanto il film voglia rappresentare, affidare la regia al direttore di Jackass implica questo, è ciò che ottieni alla fine.” Afferma McGhee in merito a “The Dirt” che, ricordiamo, in ogni caso, aver tratto un responso abbastanza positivo dalla critica.

I Kiss non sono nuovi nel panorama cinematografico

McGhee ricorda che i Kiss sono già apparsi sulla scena cinematografica, nel 1999, in occasione del film “Detroit Rock City” incentrato sugli anni ’70 della band. La pellicola fu un fallimento totale al botteghino, tuttavia, negli anni, ha trovato posto come “classico del cinema” agli occhi degli appassionati. Il manager, attribuisce l’insuccesso del film ad una serie di aspettative troppo alte e fraintese nel complesso.

“Era un buon prodotto, nonostante la critica non riuscì ad apprezzarlo, credo fosse di gran lunga migliore di tanti altri film usciti in quel periodo. Il punto è che forse giocammo la carta dei Kiss troppo in fretta, voglio dire che se si fosse trattato di un film, ad esempio, sugli U2, nessuno o almeno io, a prescindere dal fatto che gli U2 possano piacermi o meno, avrebbe avuto alcuna aspettativa su un film del genere. Quindi, al momento, per ottenere un prodotto valido come Bohemian Rhapsody, importa trovare i giusti partner e un personale competente che esca fuori dai canoni di Jackass; occorre qualcosa che concordi con lo stile dei Kiss e sul loro apporto sulla scena musicale nel mondo”.

Ciò nonostante, quando è stata chiesta a McGhee una possibile data di uscita del film, il manager ha lasciato molto all’immaginazione: “Siamo nel bel mezzo del progetto, e penso possa uscire verso la fine del prossimo anno”. dopodiché ha sorriso prendendosi una pausa e poi ha iniziato a ridere “o forse potrebbe non uscire affatto, quel film è l’unica cosa a cui stiamo badando”.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)