gtag('config', 'UA-102787715-1');

Kurt Cobain, la storia dell’ultima apparizione pubblica del leader dei Nirvana a Rai 3 (VIDEO)

Nel corso della sua breve ma fulminante carriera, Kurt Cobain si è esibito in Italia insieme ai suoi Nirvana in diverse circostanze. Da Bologna a Roma, da Trieste a Mezzago, le occasioni non sono mancate per ammirare una delle rock star più iconiche a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Tuttavia, forse in molti non ricordano che l’ultima apparizione in pubblico dell’artista originario di Aberdeen è avvenuta proprio nel nostro paese, in una situazione alquanto particolare.

L’apparizione di Kurt Cobain nel programma di Serena Dandini

Il 23 febbraio 1994Kurt Cobain e i Nirvana sono stati ospiti di Tunnel, trasmissione registrata presso gli studi Nomentano di Roma e condotta da Serena Dandini. Si trattava di un programma comico e satirico, con numerosi cabarettisti provenienti dal precedente Avanzi. Numerosi attori italiani di livello facevano parte del cast  della trasmissione, tra i quali i fratelli Corrado e Sabina Guzzanti, Antonello Fassari, Adolfo Margiotta, Massimo Olcese, Stefano Masciarelli e Francesca Reggiani.

La puntata in questione fu trasmessa da Rai 3 il 27 febbraio 1994. Dopo poco più di un mese, l’8 aprile, Cobain sarebbe stato ritrovato senza vita sul lago Washington dall’elettricista Gary Smith, all’interno del garage della sua abitazione. Il cantante si sarebbe suicidato con un fucile e l’autopsia avrebbe affermato che la morte sarebbe avvenuta tre giorni prima. Il corpo di Kurt conteneva alte dosi di Valium ed eroina.

La presentazione dei Nirvana

Dopo essersi esibiti a Modena e Roma e prima di essersi diretto verso Milano, i Nirvana fecero così tappa a Tunnel. La performance della band fu preceduta da particolare sketch comico della Dandini e di Fassari, che interpretava il ruolo di un paranoico impaurito da ogni cosa. “Questi non sono musicisti, questi sono al bar sotto casa mia a spacciare droga!”, dichiarava Fassari nel suo numero comico. “Ma che dici? Questi sono miliardari, hanno venduto otto milioni di album!”, rispose la conduttrice.

Subito dopo l’annuncio, il quartetto formato da Kurt CobainKris NovoselicDave GrohlPat Smear interpretò Serve the ServantsDumb, ma solo il primo brano fu trasmesso in diretta. Entrambe le canzoni erano tratte dal terzo disco in studio della band, In Utero. Dopo l’esibizione dal vivo, Corrado Guzzanti si travestì da ragazzo coatto indossando una maglietta dedicata all’album e una camicia di flanella raffigurante gli Iron Maiden. Solo Novoselic provò ad interagire con il comico, ma senza capirci quasi nulla.

Come Serena Dandini ricorda Kurt Cobain

Dopo diverso tempo, Serena Dandini ricordò il cantante dei Nirvana in occasione del documentario Chi ha ucciso Kurt Cobain?“Quando l’ho incontrato – afferma la conduttrice – ho avuto la sensazione di una persona dalla sensibilità infinita, quasi impossibile da guardare negli occhi. Aveva uno sguardo intriso di paura, simile ad un cucciolo braccato dal mondo”. Nel complesso, forse l’esperienza televisiva dell’artista in Italia non è stata così esaltante. Ad ogni modo, Kurt nutriva una forte passione ed ammirazione nei confronti del Bel Paese e non ne ha mai fatto mistero, scegliendo anche di trascorrere gli ultimi giorni di vacanza a Roma insieme alla moglie Courtney Love.

Ecco il video dell’ultima apparizione televisiva di Kurt Cobain:

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)