gtag('config', 'UA-102787715-1');

Kurt Cobain, quando Tarantino scelse il cantante dei Nirvana per un suo film

Pulp Fiction è un film del 1994 diventato un vero e proprio cult. Quentin Tarantino, regista della pellicola, realizzò quello che ad oggi viene considerata la sua opera di maggior spessore. Tra l’interpretazione di grandi attori come Uma Thurman e John Travolta, e una grande sceneggiatura che valse un Oscar a Tarantino, Pulp Fiction può essere considerato uno dei film più importanti degli anni ’90. Secondo alcune fonti, il regista chiese a Kurt Cobain, cantante dei Nirvana, di interpretare un ruolo in questa pellicola.

Il ruolo di Kurt Cobain in Pulp Fiction

Guardando Pulp Fiction si può notare una somiglianza piuttosto netta tra Lance, lo spacciatore che incontra nel suo percorso Vincent Vega, e Kurt Cobain. Difficile dire se si tratti o meno di una leggenda metropolitana, ma Tarantino chiese di interpretare il ruolo al cantante dei Nirvana. La conferma arrivò diversi anni dopo dalla moglie di Kurt, Courtney Love, che disse: “Vi siete mai chiesti perché ha ringraziato Quentin nel retro di In Utero? Quentin gli chiese di interpretare la parte di Eric Stoltz  in Pulp Fiction. Potete chiederlo a Quentin, vi confermerà che è la verità.



Il Daily Express fu tra i primi ad opporsi alla teoria di Cobain nei panni di Lance. Il giornale infatti sostenne che Tarantino non offrì mai a Kurt la parte, addirittura il regista avrebbe persino negato di averlo incontrato. Sicuramente sarebbe stato interessante vedere il celebre cantante impegnato in uno dei cult più famosi della storia, ma anche così il film rimane un autentico capolavoro.

Tra Cobain e Tarantino ci sarebbero stati ottimi rapporti, almeno secondo le informazioni del tempo. Kurt era un grande fan del primo film del regista, Le Iene. Tarantino apprezzò molto l’interessamento, e pare che chiese in cambio di inserire dei lavori dei Nirvana nella colonna sonora dei propri film. Tuttavia, la possibilità di veder collaborare questi due artisti, si spense definitivamente il 5 aprile 1994 con la tragica morte del cantante.



Le parole del cantante su Smells Like Teen Spirit

Kurt si espresse piuttosto duramente contro la strumentalizzazione che venne fatta di uno dei brani più famosi della sua band, Smells Like Teen Spirit. Egli disse: “Tutti si sono concentrati così tanto su quella canzone. Questo perchè l’hanno vista su MTV un milione di volte. È stata una canzone martellata nei cervelli della gente. Ma penso che ci siano così tante altre canzoni che ho scritto che sono altrettanto buone, se non migliori, comeDrain You.

La canzone era un vero grido di battaglia per i giovani, ma Kurt odiava la strumentalizzazione dei suoi brani. Nel 2001 il brano venne usato nella colonna sonora del film Moulin Rouge! con Nicole Kidman e Kurt non sarebbe stato affatto contento.



Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.