gtag('config', 'UA-102787715-1');

La prima band di Chester Bennington pubblicherà un album con suoi brani inediti

Fin da quando c’è stata la sua morte, la storia della musica ha sempre cercato di ricordare Chester Bennington come una delle figure più rappresentative della storia della musica contemporanea. La bellezza dei testi dei Linkin Park, la capacità di emozionare fan di ogni tipo, l’emozione che il cantante ha sempre trasmesso con la sua formazione sono stati motivi di grande successo e apprezzamento. Così tanto che, anche dopo la morte di Chester Bennington, sono stati tanti i tentativi di ricordarlo in ogni modo possibile. Tra questi, l’ultimo e più emozionante è quello di Gray Daze, prima band di Chester Bennington, che pubblicherà un nuovo album con suoi brani inediti.

Le dichiarazioni di Talinda Bennington

Il progetto portato avanti dai Gray Daze, la prima band in cui Chester Bennington ha cantato, è stato spiegato direttamente da Talinda Bennington, la vedova del cantante leader dei Linkin Park. La donna ha parlato attraverso un post su Instagram, in cui ha spiegato la natura del progetto che coinvolge – indirettamente – suo marito. Prima di portare avanti il progetto con Chester Bennington, le indiscrezioni diffuse parlavano di un album che sarebbe stato realizzato con il figlio di Chester, Jaime.

Nel 2017 i Gray Daze hanno realizzato alcuni brani utilizzando la voce di Chester Bennington, pur non dando vita ad un album completo. Queste le dichiarazioni di Talinda Bennington in merito: Era così entusiasta di farlo, ed era ansioso di suonare musica rock con messaggi che sapeva essere significativi per i suoi fan. Significava molto per lui lavorare con i suoi compagni di band di Gray Daze, Sean Dowdell (con cui aveva un’amicizia molto speciale, ed era un socio in affari nel Club Tattoo), insieme a Mace Beyers e Cristin Davis. Li conosceva da più della metà della sua vita.”

Infine, dopo una contestualizzazione iniziale, l’annuncio fondamentale: “Per noi, pubblicare un nuovo album dei Gray Daze farà luce su dove è iniziato mio marito e, spero, darà ai suoi fan una migliore comprensione della sua arte e un quadro più completo del suo viaggio attraverso questa musica incredibile.”

L’importanza del nuovo album in studio della prima band di Chester Bennington

Il nuovo album in studio della prima band di Chester Bennington avrà un’importanza su più fronte, dal momento che non soltanto si avrà la possibilità di ascoltare ancora una volta la voce del leader dei Linkin Park, ma si potrà ottenere tanto altro, soprattutto dal punto di vista prettamente emotivo.

Riuscire a tornare idealmente indietro nel tempo al 2017 sarà possibile attraverso la voce presente all’interno del disco che, in qualche modo, creerà una connessione temporale di grande livello. In effetti, per tutti coloro che non hanno mai avuto la possibilità di ascoltare i Gray Daze, la prima formazione in cui ha militato Chester Bennington, sarà un elemento in più di valutazione positiva del progetto definitiva.

Sul progetto che la band avrebbe potuto realizzare con Jaime Bennington, questo è quanto è stato dichiarato dalla donna: “Chester sarebbe stato molto orgoglioso di suo figlio Jaime Bennington . Jaime ha cantato insieme a suo padre ieri sera agli NRG Recording Studios e la sua voce è fantastica! Sembra molto simile a suo padre ed eravamo tutti molto orgogliosi di farne parte.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.