gtag('config', 'UA-102787715-1');

La profezia di Bowie: cosa predisse il Duca Bianco nel 1999?

La profezia di Bowie: cosa predisse il Duca Bianco nel 1999?

La profezia di Bowie sul mondo di Internet risale al 1999. All’epoca l’universo del digitale e del telematico, in genere, erano molto diversi da quelli che conosciamo oggi. La tecnologia ha per sua natura la capacità di evolvere e trasformarsi a livelli inimmaginabili. Così che, quando David Bowie rilasciò la sua famosa dichiarazione all’emittente della BBC Newsnight, gli utenti Internet erano “appena” 200 milioni in tutto il mondo. Era l’epoca delle attese infinite per caricare le pagine, dei siti leggeri, delle grafiche essenziali. I colossi del Web, Youtube o Facebook per dirne due, non esistevano nemmeno nella mente dei loro ideatori.

Cosa profetizzò Davide Bowie?

La profezia di Bowie sull’universo di Internet appare oggi in chiave decisamente profetica. Nonostante l’entusiasmo generale per tecnologie che stavano rivoluzionando il mondo dell’informazione, il cantante ne colse il lato oscuro. Durante un’intervista a BBC Newsnight nel 1999, quando il giornalista suggerì la semplicità di Internet, Bowie lo contraddisse.

“Credo che ciò che Internet può fare alla società, positivo e negativo, sia inimmaginabile”. Poi continuò dicendo “Credo che siamo effettivamente alle soglie di qualcosa di esaltante e terrificante”. Ai primordi di Internet, quando il suo potenziale erano ancora inespresso, si pensava solo ai vantaggi. Non tutti ne avrebbero colto un possibile risvolto svantaggioso.

Il potere di Internet secondo David Bowie

La profezia di Bowie è lucida e lungimirante. Internet ha portato moltissimi benefici nel campo dell’informazione e della telecomunicazione. Ma al tempo stesso ha mostrato i suoi lati bui. La possibilità di una certa deriva culturale, se non viene usato nel modo giusto. L’allontanamento dalla realtà e la perdita di una comunicazione reale, soprattutto nelle giovani generazioni. La clip contente l’intervista al Duca Bianco divenne virale nel 2016, dopo la sua prematura scomparsa all’età di 69 anni. In occasione del terzo anniversario della morte, le sue dichiarazioni vengono lette ancora più attentamente. Ci troviamo in un periodo storico in cui, come non mai, ci si interroga sui vantaggi e le insidie di Internet.

L’intervista della BBC a David Bowie

La BBC Newsnight ha condiviso su Twitter l’estratto dell’intervista a David Bowie del 1999. L’emittente ha pubblicato la clip per commemorare il terzo anniversario della scomparsa del Duca Bianco, il 10 Gennaio 2016. Sotto il video si legge: “David Bowie è scomparso tre anni fa. Dagli archivi: parlando a Newsnight nel 1999, predisse che Internet avrebbe avuto effetti “inimmaginabili” sulla società e “avrebbe cambiato per sempre il mondo dei contenuti”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.