gtag('config', 'UA-102787715-1');

La storia della batterista rock più vecchia del mondo

Oggi vediamo la storia della batterista rock più vecchia del mondo. Si tratta di una donna che ha suonato la batteria per 100 anni e che ancora oggi ha uno spirito rock da far invidia a moltissimi cantanti e gruppi odierni. Di fatto, nonostante la veneranda età, continua a suonare e trasmettere tutta la sua passione per la musica in quello che è uno degli strumenti più importanti per il genere. Si tratta di una donne che è considerata una vera e propria leggenda vivente che è partita dal mondo delle orchestre e ha fatto anche degli spettacoli televisivi in band come turnista. Ma chi è questa adorabile nonnina? Vediamo insieme.

Chi è la batterista Viola Schmitz?

Ci sono pochissimi musicisti al mondo che vivono per oltre cento anni, figuriamoci se suonano ancora musica a quell’età. L’adorabile signora in questione, la batterista rock più vecchia del mondo, si chiama Viola Smith, nata il 29 novembre 1912, a Mount Calvary, nel Wisconsin. Viola (o come recita il suo vero nome Viola Schmitz) è una batterista celebrata in tutto il mondo perché suona per varie orchestre e orchestre dal 1920, sin da quando aveva 8 anni. Immaginate voi come chitarristi, bassisti, cantanti o batteristi a 100 anni. Sareste bravi come lei oppure no?

La celebrità della batterista rock più anziana del mondo

La grande celebrità della donna è dovuta al fatto che una delle prime batteriste professionisti pubblicamente conosciute. Ancora oggi si dimostra essere molto abile alla batteria e solo fino a poco tempo fa suonava la batteria per una band chiamata Forever Young Band: America’s Oldest Act of Professional Entertainers. È ancora oggi una delle batteriste più stimolanti e influenti del mondo. Oltre ad apparire nell’Ed Sullivan Show per 5 volte diverse, è anche apparsa in due film diversi. Il primo è stato “When Johnny Comes Marching Home” e l’altro è “Here Come the Co-Eds”.

Una leggenda vivente della batteria

Viola è senza dubbio una leggenda vivente e una vera fonte d’ispirazione per batteristi e altri musicisti di tutto il mondo. Anche alla sua età, si dimostra una delle persone più forti e motivate sulla terra facendo ciò che la maggior parte delle persone non immaginerebbe mai possibile. La donna oggi ha 108 anni ed essere ancora un mostro assoluto alla batteria non è un’impresa facile, ma Viola Smith ce la mette tutta e non possiamo che farle i nostri grandi complimenti. Evidentemente il dio del rock esiste e ha infuso i suoi poteri in questa dolce e cazzutissima donna.

La grandissima carriera da batterista

Pensate che Viola Smith si era esibita durante l’inaugurazione del Presidente degli Stati Uniti Harry Truman nel 1949, non si tratta certo di un riconoscimento da nulla. La sua carriera ha attraversato vari generi, tra cui lo swing, il jazz, la musica classica e, ovviamente, il blues e il rock. Pensate che lei si esibì, ormai moltissimi anni or sono, come accompagnatrice alla batteria di una certa Ella Fitzgerald, una delle cantanti soul statunitensi più famose di sempre. Pensate che i suoi fratelli suonavano tutti il pianoforte, ma a lei i tasti neri e bianchi non piacevano per nulla…

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.