gtag('config', 'UA-102787715-1');

La storia della Gibson ispirata a Jimi Hendrix (mai lanciata sul mercato)

Quando pensiamo a certi musicisti non possiamo far altro che collegarli a determinati modelli di chitarra. Certo, naturalmente qualche volta è capitato che gli eroi delle sei corde ‘tradiscano’ i loro tradizionali strumenti (come Tony Iommi e Angus Young che suonano qualcosa che non sia una SG o Ritchie Blackmore che si scatena con un qualcosa che non sia una Stratocaster). Lo stesso discorso vale più o meno anche per Jimi Hendrix che, in più e più occasioni, è stato immortalato con una Gibson SG, una Flyng V e anche sei corde meno note come l’Acoustic e la Bartell Black Widow.

La storia della Gibson ispirata a Jimi Hendrix (mai lanciata sul mercato)

Quando pensiamo a Jimi Hendrix non possiamo fare a meno di collegarlo alla leggendaria Stratocaster, data poi alle fiamme durante uno show all’Astoria di Londra il 31 marzo del 1967. Una decina di anni fa, nel 2019 per l’esattezza, spuntò la notizia che la Gibson avrebbe prodotto una chitarra in onore di Jimi Hendrix. Ma come è nata questa idea?

Secondo Pat Foley, all’epoca rappresentante di Gibson Entertainment, l’azienda era molto soddisfatta del successo della Jimi Hendrix Psychedelic Flying V del 2006 e volevano tornare di nuovo sull’argomento.

“Quando poi l’idea è stata portata ad un livello dirigenziale superiore, nessuno era più convinto del progetto. Quando ho capito che volevano proporre copie Fender di bassa fascia sono rimasto scioccato. Era una rappresentazione così scadente dell’eredità di Jimi Hendrix, era da ridere.”

L’idea di una Strat ispirata all’iconico Jimi Hendrix -che doveva essere rappresentata in 3 versioni: Experience, Signature e Little Wing– e diversa da qualsiasi altra chitarra che lui abbia mai avuto, non piacque però a nessuno, nemmeno ai fan. E, alla fine, questa particolare Gibson non fu mai lanciata sul mercato. Ma come si presentava questo speciale modello?

Le caratteristiche dello strumento

Innanzitutto si presentava come un classico modello Strat, ma con alcune sostanziali modifiche. Le bobine erano etichettate con la scritta ‘Vodoo Child Inspired by Jimi Hendrix’, il pick-up era inclinato in avanti invece che all’indietro, la paletta assomigliava a quella di una Yamaha Pacifica Stratocaster, ma era capovolta. Queste caratteristiche, probabilmente, sono state adottate puramente per ragioni stilistiche, ma per ricordare lo stile di Hendrix. Oltre questo, le altre caratteristiche erano quelle di una qualsiasi copia di Stratocaster.

Passiamo ora ai prezzi dei relativi modelli:

  • Il prezzo del modello ‘Little Wing’ si aggirava intorno ai 250 dollari
  • La Signature circa 332 dollari
  • L’Experience invece si aggirava sui 450 dollari
Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)