Le 5 band rock-metal con due o più cantanti

Il frontman di un gruppo è una figura fondamentale, egli è il filo conduttore che unisce band e pubblico. Cosa c’è di meglio di un bravo cantante? Beh direi due cantanti, o forse tre. Oggi parleremo di alcune band che presentano, o hanno presentato, nella loro formazione due o più voci principali.

System of a Down

La band americana dei System of a Down, formatasi nel 1994, è capace di abbracciare vari generi: dall’alternative metal al nu metal, dal trash metal al rap. Le origini armene della band hanno avuto un ruolo fondamentale nella stesura dei loro brani, particolarmente valorizzati dalle voci di Serj Tankian e Daron Malakian. 

Eagles

Il gruppo rock statunitense degli Eagles, formatosi a Los Angeles nel 1971, poteva contare addirittura su 3 voci eccezionali: Glenn Frey, Don Henley e Randy Meisner. Non è un caso, infatti, che il loro album Their Greatest Hits (1971-1975) detenga il titolo di disco più venduto negli Stati Uniti.

I Kiss

In questa speciale classifica non potevano certo mancare i Kiss, capostipiti dell’hair metal. Formatosi a New York nel 1973, i Kiss possono vantare più di 130 milioni di album venduti in tutto il mondo. I cantanti principali, nonchè fondatori della band, sono Gene Simmons e Paul Stanley, anche se spesso e volentieri pure gli altri membri del gruppo amano dilettarsi con il canto.

Linkin Park

Un altro esempio molto emblematico di band che presenta più di un vocalist è quello dei Linkin Park. La band di Los Angeles ha sempre potuto contare su due voci uniche e particolari: Chester Bennington e Mike Shinoda; questo fino al 20 luglio 2017, quando Bennington fu trovato senza vita nella sua abitazione in California.

The Beatles

L’esempio più lampante di questa classifica è probabilmente quello dei Beatles, in cui tutti i membri si dilettavano a scrivere e cantare. La musica dei Beatles ha segnato intere generazioni, lasciando un’impronta indelebile nella storia della musica. La band di Liverpool ha avuto la fortuna di poter contare su 4 artisti versatili e poliedrici: John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)