gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le 5 grandi canzoni rock che sono state dei flop nel Regno Unito

Ring of Fire – Johnny Cash

Come è possibile che un brano così famoso di Johnny Cash non fosse entrato in classifica? Ebbene, è successo. Va detto che questa canzone già all’epoca, ricordiamo che siamo nel 1963, era già piuttosto conosciuta a dire il vero. La canzone di Johnny Cash venne utilizzata anche in uno spot della marca d’abbigliamento di jeans e pantaloni Levi’s. Tutto sembrava presagire il meglio con questo singolo in vetta alle classifiche e dal successo praticamente assicurato. Purtroppo nulla di tutto questo. Solamente la versione psichedelica degli Animals riuscì a entrare in classifica nel Regno Unito nel 1969, tra l’altro in top 40. I motivi di questo insuccesso per Johnny Cash quali furono? Mistero.

Burning Down The House – Talking Heads

Era il 1983 e i Talking Heads di David Byrne fece uscire il loro più grande pezzo. Attenzione, non stiamo parlando dal punto di vista artistico e creativo, nonostante si tratti effettivamente di una canzone veramente ottima. Burning Down The House uscì nel 1983 e fu il più grande brano dal punto di vista discografico della band, ma negli Stati Uniti. In Gran Bretagna questo pezzo fu un grandissimo flop. La band riuscì a farlo entrare in classifica solamente 16 anni dopo e per un motivo molto speciale. La band per realizzare una riedizione del brano decise di chiamare a raccolta Tom Jones, celebre crooner, e i The Cardigans. Successo assicurato a questo punto. 

Fun, fun, fun – The Beach Boys

1964. Ecco che siamo davanti a un brano dei Beach Boys che fu un flop senza precedenti. Quel marzo del 1964 non fu molto positivo per la band dato che fece uscire questo pezzo sicura che avrebbe colpito e fatto centro in Gran Bretagna. Ma oltremanica si ascoltavano solo i Beatles e i Rolling Stones all’epoca. Pensate però che questo pezzo divenne il più suonato e cantato durante il tour mondiale della band nel 2018. Ironia della sorte eh?
Say It Loud, I’m Black and I’m Proud – James Brown
Il brano venne pubblicato alla fine della difficile estate del 1968, anno che tutti ricordano bene perché associato a lotte giovanili e a vari moti rivoluzionari. Questa canzone fu un vero e proprio inno dei diritti civili scritto e cantato da James Brown. Il pezzo ha un valore molto importante per la comunità nera americana e ha avuto la fortuna di rompere le barriere razziali tra bianchi e neri. Negli Stati Uniti fu un grandissimo successo, ma in Gran Bretagna non riuscì mai a spiccare. Queste erano le 5 grandi canzoni rock che sono state dei flop nel Regno Unito.
Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.