25 February, 2021, 16:53

Le 5 migliori canzoni metal del 21° secolo secondo Loudwire

La rivista Loudwire ha proposto una classifica riservata alle migliori canzoni metal del ventunesimo secolo. Ecco i primi cinque brani in graduatoria, pubblicati dal 2000 ad oggi e capaci di segnare un’epoca nel loro settore specifico.

5. System of a Down – Toxicity

La quinta piazza viene occupata dai celebri System of a Down. In questo caso, il punto di forza è rappresentato dalle percussioni di John Dolmayan, che si unisce al meglio con la voce di Serj Tankian e la chitarra di Daron MalakianToxicity è pura sperimentazione, mescolata con una brillantezza pura.

4. Iron Maiden – The Talisman

Non potevano mancare gli Iron Maiden con una delle loro leggendarie canzoni metal. The Talisman viene considerato tra i brani più importanti della band, dalla durata di 9 minuti. Dopo una lunga introduzione acustica, il frontman Bruce Dickinson esplode in tutta la sua classe e ammalia il pubblico.

3. Between the Buried and Me – Colors

Proseguiamo nel nostro viaggio tra le canzoni metal con un titolo sorprendente. Forse i Between the Buried and Me sono meno noti rispetto ad altri gruppi, ma Colors è un vero capolavoro. In 65 minuti, la band mette in evidenza tutte le sue qualità e immerge in un vero viaggio tra la polka e il blues.

2. Opeth – Blackwater Park

I maestri del metal svedese degli Opeth trovano l’apice negli anni 2000 grazie a Blackwater Park. Il brano mostra una cura impeccabile dei dettagli, con uno stile sorprendente. Il gruppo ha continuato a lasciare la gente a bocca aperta fino ai giorni nostri.

1. Tool – Lateralus

Tra le migliori canzoni metal dal 2000 ad oggi, la vetta viene occupata dai ToolLateralus si basa sul modello matematico della sequenza di Fibonacci e raffigura un’iconica forma a spirale. In circa 9 minuti, la canzone viene apprezzata per una profondità senza confini.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)