gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le 5 rockstar che non volevano diventare famose

Uno dei più grandi obiettivi di essere in una band rock è la fama e la gloria. Altri musicisti però decidono di imparare uno strumento per il puro amore del fare musica e non sono così fissati dall’essere annunciati come delle divinità del rock. Andiamo a vedere quindi le 5 rockstar che non volevano diventare famose. Di esempi ce ne sarebbero veramente tantissimi da fare, ma ne abbiamo scelti solamente cinque per un discorso di ordine e di tempo. Il primo tra tutti forse potrebbe essere Frank Zappa, da sempre davvero lontano dal mondo della musica commerciale in virtù del suo comportamento eccentrico e del suo folle amore per la chitarra e non per i soldi. Ma andiamo a vedere gli altri.

John Frusciante

Ovviamente non potevamo non inserire il pazzesco chitarrista dei Red Hot Chili Peppers che ha lasciato la band per ben due volte, ritornandoci solo di recente. Non andremo a indagare i vari progetti paralleli del chitarrista, ma ci basta sapere che si tratta di un musicista talmente poliedrico che si stanca facilmente di un progetto e ne inizia subito un altro. A lui in fondo non è mai interessato di diventare il chitarrista più famoso del mondo e fare soldi a palate, a lui è sempre interessato solamente il fatto di fare musica. Altrimenti sarebbe rimasto nei Red Hot, no?

George Harrison

I Beatles sono davvero onnipresenti nella cultura rock ed è chiaro che ancora oggi siano delle celebrità. Non tutti i membri però hanno deciso di cavalcare con intensità questa onda dopo la fine degli anni Sessanta, periodo in cui la band finì. George Harrison era il membro dei Beatles più onesto, quello che non amava per nulla la celebrità e si arrabbiava spesso con paparazzi e cameramen vari. Il suo impegno è stato spesso quello della beneficenza, raccogliendo fondi per la popolazione del Bangladesh e facendo solamente la musica che gli andava di fare.

Kurt Cobain

Kurt Cobain non ha mai davvero voluto quell’ondata di attenzioni, fama e gloria che ha effettivamente ricevuto. una forte ondata di attenzione. Una volta che “Smells Like Teen Spirit” riuscì a raggiungere i cuori e le menti di milioni di ascoltatori, Cobain venne nominato come l’ultima grande rockstar. E pensate che Kurt Cobain voleva ritirarsi, minimizzava il grandissimo successo che stava avendo e non voleva diventare commerciale per nulla. Fu un grande peccato per il rock perché la voce dei Nirvana non riuscì mai a sopportare questo macigno sulla sua schiena.

Bob Dylan

Come poteva mancare il menestrello del rock e del folk? Doveva per forza entrare in questa lista un cantautore che ancora oggi, durante i concerti, canta dando le spalle al pubblico. Non si tratta di arroganza, ma di un carattere davvero particolare e di una personalità che ha sempre odiato i riflettori. Ogni volta che gli veniva fatta un’intervista, Bob Dylan faceva di tutto affinché gli ascoltatori si concentrassero unicamente sulla sua musica e non sul suo personaggio. Queste erano secondo noi le 5 rockstar che non volevano diventare famose.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.