gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le 9 canzoni che hanno ispirato Marilyn Manson

Nel vasto panorama del rock, Marilyn Manson è senz’altro una delle personalità più forti. Viene considerato come una delle superstar del panorama degli Anticristo, in voga soprattutto durante gli anni ’90. La sua irriverenza ha in qualche modo segnato un’epoca e ha affrontato un mondo dello spettacolo all’insegna dei finti buoni sentimenti. Col passare degli anni, il suo stile si è evoluto per restare al passo con i tempi. Un obiettivo raggiunto anche grazie ad alcune canzoni che lo hanno ispirato. Ecco, dunque, le 9 canzoni che hanno ispirato Marilyn Manson.

Perché Marilyn Manson ha scelto proprio questi 9 brani

Forse Marilyn Manson ha perso parte della sua spinta propulsiva iniziale. Non è più il portavoce di una generazione che vuole far valere i propri diritti sociali, ma ha scelto di elevarsi. Grazie alla sua evoluzione, è comunque riuscito a raggiungere risultati straordinari. In virtù di simili caratteristiche, ha scelto 9 tracce in grado di contrassegnare la sua crescita personale. Ognuna delle canzoni citate ha significato qualcosa per il Reverendo e ha fatto in modo che potesse imparare qualcosa di importante.

La predilezione del Reverendo per David Bowie

Tra gli artisti preferiti di Manson, trova spazio David Bowie. Il Duca Bianco è presente nella lista con ben due brani. Il primo risale al 1974 e si intitola We Are The Dead. Marilyn ha riferito di averlo ascoltato negli anni ’90 quando si era trasferito a Los Angeles. “Mi ha ricordato la cultura di Hollywood, il disgustoso cannibalismo. È stata una notevole fonte di ispirazione per la realizzazione di Antichrist Superstar”. L’altro brano citato è un’autentica rarità. Si tratta di Cat People (Putting Out Fire), risalente al 1982 e ritenuta “una grande canzone dal punto di vista lirico, forte e pungente”. In particolare, Manson ha apprezzato la versione della colonna sonora dell’omonimo film.

Due scelte abbastanza sorprendenti

Le prossime due scelte della playlist di Marilyn Manson sembrano alquanto sorprendenti. Il primo brano appartiene alla scena hip hop americana. Si tratta di Straight Outta Compton degli NWA, esponenti di spicco del cosiddetto gangsta rap. “Quando ho ascoltato questa canzone per la prima volta, – spiega il rocker – ero in una fase musicale particolare. Vivevo in Florida e volevo andare contro il mio ambiente. Ho considerato gli NWA punk rock come chiunque altro”. L’altra traccia particolare è Cry Me A River di Justin Timberlake. Per Manson, “Justin voleva rompere col suo passato in una boy band e mostrare il suo lato oscuro”.

Gli altri brani rock apprezzati da Marilyn Manson

Quindi, tra i 9 brani che hanno ispirato Marilyn Manson, non potevano mancare le leggende e gli idoli del rock. Il primo è senz’altro Johnny Cash, presente nella lista con Cocaine Blues. Non poteva mancare neanche lo sfortunato Jimi Hendrix con Hey Joe. Entrambi i brani hanno in comune l’uccisione di una donna e sono apprezzati perché “esempi di libertà creativa”. C’è anche The End dei Doors, una canzone considerata “sacra e impossibile da ripetere”Alice Cooper viene invece rappresentato da I’m Eighteen, brano inserito perché gli ha dato la spinta decisiva per diventare un cantante. Infine, l’ultimo omaggio viene riservato agli Smashing Pumpkins e, in particolare, al caro amico Billy Corgan. La canzone Today viene adorata da Manson per la sua capacità di nascondere tratti molto cupi dietro un ritmo apparentemente pop e felice.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)