le canzoni più lunghe di sempre

Le canzoni più lunghe di sempre

Quali sono le canzoni più lunghe del mondo?

Nell’ambito della musica siamo abituati a canzoni che, in tre o quattro minuti, riescono ad esprimere tutto ciò che si vuol dire. Si tratta della grande abilità degli artisti, che riescono a creare dei piccoli prodotti ma carichi di significato, sperimentazione o semplicemente conoscenza musicale. Ci sono, poi, canzoni che vanno oltre la breve durata e rappresentano dei grandi capolavori: grandi sia per ciò che hanno lasciato, sia per la loro immensa durata. In questa classifica abbiamo raccolto 10 tra le canzoni più lunghe di sempre.

10) Dogs dei Pink Flod dura  17 minuti e 7 secondi

Iniziamo questa nostra classifica con un decimo posto assolutamente non banale. Dogs dei Pink Floyd è tra le canzoni più conosciute tra quelle che presenteremo in questa lista. Parte del celebre album Animals, che si caratterizza proprio per le tracce molto elaborate, il brano è del 1977 ed è, chiaramente, la più lunga dell’album. E pensare che questa canzone non doveva essere inserita all’interno di Animals, inizialmente, ma in Wish You Were Here; per problemi di spazio fu adottata questa soluzione. 

9) Sister Ray dei dei The Velvet Underground dura 17:27

Nono posto, così come il precedente, degno di nota. Con “soli” 17 minuti, Sister Ray dei The Velvet Underground rientra nel novero delle canzoni più lunghe di sempre. Il brano, del 1968, si basa su tre semplici accordi, su cui si sviluppano continui rallentamenti, accelerazioni, improvvisazioni. La canzone, insieme alla sua durata, si caratterizza per un messaggio di difficile comprensione, basato su alcune tematiche (come droga, violenza, omosessualità) molto care a Lou Reed.

8) 2112 dei Rush dura 20:33

Parte dell’omonimo album, 2112 dei Rush occupa l’intera prima parte del vinile, con i suoi oltre 20 minuti che gli valgono l’ottavo posto in questa classifica. Il brano, suddiviso in 7 parti (Overture, The Temples of Syrinx, Discovery, Presentation, Oracle: The Dream, Soliloquy, Grand Finale), è del 1976 e caratterizza, per durata, più della metà dell’album totale, tra i più amati e apprezzati, da critica e fan, del trio canadese.

7) The Gates of Delirium degli Yes dura  21:56

Una cosa è certa: se si tiene conto di una classifica dove ad essere inserite sono le canzoni più lunghe di sempre, è difficile escludere le band progressive come gli Yes. Detto fatto, dunque, con The Gates of Delirium che occupa il settimo posto di questa classifica. Il brano del 1974 è stato il più lungo mai registrato della band prima della ristampa di Tales from Topographic Oceans; e dire che, in un’altra versione, il brano dura addirittura 22 minuti e 40 secondi!

6) Europe di  Des Visages des Figures dura  23:44

Al sesto posto di questa classifica l’ultimo brano di Des Visages des Figures, ultimo album in studio della band francese Noir Desir. Il brano, che si evolve in un crescendo di orrore narrato, è del 2001 e rappresenta uno dei grandi pilastri tra brani in questo modo elaborati. La situazione descritta all’interno del brano ci viene suggerita dallo stesso titolo del brano: Europa, il continente antico, e tutte le sue asperità.

5) Shine On You Crazy Diamond dei Pink Floyd dura 26:02

Ritorniamo ai Pink Floyd, con un quinto posto che non poteva fare a meno dei 26 minuti di Shine on you Crazy Diamond; precedentemente abbiamo detto che Dogs non è stato inserito nell’album Wish You Were Here per questioni di spazio: con i minuti di questa traccia capiamo sicuramente perchè. La traccia, dedicata ovviamente a Syd Barrett, è suddivisa in nove parti e, di solito, la si divide in due: la prima parte da I a V, la seconda le restanti.

4) Karn Evil 9 degli Emerson, Lake & Palmer. dura  29:36

Ancora progressive per questo quarto posto, rappresentato dai quasi 30 minuti di Karn Evil 9, di Emerson, Lake & Palmer. Il brano, del 1973, è una lunga suite dalla già citata durata, si divide in tre parti essenziali chiamate Impressions.

3) Thick as a Brick dei Jethro Tull dura 43:50

Sul gradino più basso del podio Thick as a Brick dei Jethro Tull, del 1972. Ben consci del fatto che sia un concept album, il prodotto discografico non presenta una suddivisione interna per tracce; pertanto, l’album, risulta essere costituito essenzialmente da un solo brano, l’omonimo dalla durata di quasi 44 minuti. Tra le varie parti non c’è sempre una reale continuità, ma data la storia narrata, i collegamenti anche musicali ripresi, non si fa fatica a considerare questo un unico brano. Lo stesso schema sarà poi ripreso nel concept album A Passion Play, amato e odiato da critica e fan dei Jethro, dove però la suddivisione sarà molto più netta.

2) The Scriptures dei Love Hope Strenght Foundation dura 103 minuti

La canzone, ufficialmente, riconosciuta come la più lunga della storia del rock. Al secondo posto di questa classifica c’è The Scriptures, brano di Love Hope Strenght Foundation. Il brano dura 103 minuti, un’ora e 43 minuti, per un totale di 70 versi. Per realizzare un lavoro così complesso, la band si è servita del supporto di più di 200 artisti.

1) La canzone più lunga del mondo è Subterranea di Thom Yorke e dura 432 ore (18 giorni)

Al primo posto di questa classifica un lavoro monumentale, oseremmo definire titanico, realizzato da Thom Yorke, il frontman dei Radiohead. Il brano, che è stato realizzato dal visionario Yorke per accompagnare la mostra The Panic Office, dura 432 ore. Esatto, proprio 18 giorni, durata totale della mostra realizzata per i 25 anni di carriera di Stanley Donwood, che ha realizzato molte copertine della band, essendo molto amico di Thom Yorke. La canzone non è mai ripetuta, è sempre in continua evoluzione e varia continuamente: il progetto del frontman dei Radiohead è un qualcosa che fatichiamo anche solo ad immaginare… eppure, è tutto vero!

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.