gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le cinque canzoni Indie Rock migliori di sempre

Nel corso degli anni, il Rock si è rivelato essere un genere tanto radicato agli ideali quanto, in realtà, innovativo. Gli artisti e le band che hanno rivolto la propria carriera al genere, sono stati capaci di creare numerosissime appendici e sottogeneri attraverso il loro sound, spesso proiettato verso il futuro della musica. Da queste premesse, nascono tutte le metamorfosi che, non solo hanno permesso al Rock di rimanere immortale, ma sono anche riuscite a portarlo in vetta alle classifiche di vendite internazionali; pur con non poca fatica nei tempi più moderni. Sebbene gli appassionati, infatti, continuino a rivalersi delle opere senza tempo dei mostri sacri del Rock, le band moderne tendono a costruire nuove sfumature sonore capaci, talvolta, di coinvolgere anche gli ascoltatori più esigenti.

Quello dell’Indie Rock, si è affermato come un fenomeno particolarmente apprezzato dil giovani. Il genere, i cui fautori sono artisti autonomi che, per definizione, producono e pubblicano i loro lavori sotto etichette indipendenti, sono soliti regalare al loro pubblico, talvolta di nicchia, esercizi di stile prettamente lirici, accompagnati da brani estremamente melodici e dalla comprensione pressoché immediata.

Negli anni, l’Indie Rock ha saputo evolvere, riuscendo a proporsi alle masse. Alcune band che consacrarono la loro carriera al genere, hanno sfondato sulla scena mainstream in poco tempo. In questa sede, è il caso di citare gli Arctic Monkeys, ad esempio. In questa classifica, comunque, abbiamo deciso di elencare alcuni dei migliori brani Indie Rock nella storia del genere.

5) Arcade Fire – Neighborhood #1 (Tunnels)

Gli Arcade Fire sono una Indie Rock Band canadese formatasi nel 2001 a Montréal. Il gruppo ha saputo affermarsi sulle scene attraverso sonorità eclettiche e climax impegnati. Ad oggi, la band vanta di aver calcato palchi particolarmente prestigiosi. Neighborhood #1 (Tunnels) è una delle migliori canzoni nella storia dell’Indie Rock, grazie ai tappeti melodici in crescendo e all’elevata caratura lirica di cui è rivestita.

4) Tame Impala – Let It Happen

Trattasi del progetto solista del chitarrista e cantante Kevin Parker che, in Tame Impala, produce, suona e arrangia ogni album; per poi avvalersi di session men sul palco. Nel corso degli ultimi anni, Tame Impala ha riscosso un’ ottima dose di successo, attraverso un sound innovativo, tanto proiettato verso il futuro quanto appassionante all’ascolto; conquistando i plausi di pubblico e critica. Let It Happen è stato il singolo di punta dell’album Currents del 2015. Si tratta di un brano dalle atmosfere chill prettamente elettroniche, studiato in ogni particolare.

3) Arctic Monkeys – A Certain Romance

Tratta da Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not, A Certain Romance è uno dei brani che sancì il debutto discografico di una band, la cui ascesa fulminea, gli ha permesso di salire quasi da subito nel Gota dei Rocker di stampo più moderno. A Certain Romance è una traccia a suo modo esuberante, ricca di elementi ritmici tipici del Rock più puro, pur preservando una carica melodica avvezza, decisamente, al genere della classifica. Sebbene, ormai, gli Arctic Monkeys siano una grande band, il loro album di debutto contiene alcune delle migliori canzoni Indie Rock di sempre.

2) Dinosaur Jr. – Freak Scene

Tratta da Bug, del 1988, Freak Scene rappresenta una pietra miliare della discografia della band di J. Mascis che, nel brano, non risparmia assolutamente la sua chitarra. Il climax di Freak Scene strizza l’occhio al Pop Punk che, qualche anno dopo, avrebbe stravolto completamente l’industria musicale; racchiudendo atmosfere di stampo catchy che la rendono particolarmente piacevole all’ascolto.

1) Pixies – Where Is My Mind?

Il 21 marzo del 1988, i Pixies pubblicarono Surfer Rosa, cambiando per sempre il volto della musica Rock. Ad oggi, il loro impatto sulle scene è profondissimo e, la loro opera, è stata consacrata all’eternità proprio grazie al brano in questione. Where Is My Mind? rappresenta una colonna portante della musica moderna. Parliamo di una traccia lisergica, basata su un riff oltre modo semplice, quanto straordinariamente efficace che, a suo tempo, ha spinto migliaia di persone verso la musica. Where Is My Mind? non è solo una delle migliori canzoni nella storia dell”Indie Rock; quanto piuttosto un vero e proprio caposaldo della cultura contemporanea.

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)