Le migliori 5 canzoni (non famose) degli Oasis

La band capitanata da Noel e Liam Gallagher, a discapito di insulti reciproci e accuse varie, ha segnato il mondo musicale degli anni ‘90. Molte canzoni sono entrate nel bagaglio globale, ma che fine hanno fatto quei brani sconosciuti? Quelli che solo pochissimi fan conoscono? Ecco la lista delle nostre 5 migliori canzoni segrete degli Oasis (opinione personale).

Let’s all make believe (2000)

Questo pezzo è il lato B del singolo Go Let It Out, primo estratto di Standing On The Shoulder Of Giants del 2000. Nonostante il disco non abbia avuto un grande successo e sia stato un po’ ripudiato dalla band, qualche perla c’è. Questo pezzo, in chiare tinte britpop e influssi rock psichedelici, può essere considerato come uno dei migliori degli Oasis post-1998 e ci chiediamo perché NON sia presente nel disco al posto di altri pezzi meno riusciti (come Little James).

Bag it up (2008)

Probabilmente qualcuno se la ricorderà per essere stata in un promo televisivo della Vodafone. Eppure, si tratta di un brano alternative rock con una splendida chitarra tagliente e che non è mai stato pubblicato come singolo. Su YouTube è possibile trovare una versione a cappella del brano con il timbro caratteristico di Liam che padroneggia su tutto.

Headshrinker (1995)

Lato B del singolo Some Might Say del 1995, anche questo pezzo è relativamente sconosciuto. Voce di Liam, chitarra quasi punk, batteria pesante e il basso di Guigsy assolutamente presente. La sentiremo live nel tour di Why me? Why not?, prossimo album di Liam Gallagher?

To Be Where There’s Life (2008)

Senza ombra di dubbio, l’album Dig Out Your Soul è il più sottovalutato della band mancuniana, anche se molti lo definiscono come il più maturo. Questo pezzo composto dal chitarrista ritmico Gem Archer vede l’insolita presenza di un sitar (chiaro rimando al periodo indiano dei Beatles) e dal timbro più cantilenante di Liam.

Fade In Out (1997

Sapevate che in questo pezzo tratto dal controverso album Be Here Now del 1997 c’è la presenza di Johnny Depp? L’attore ha infatti suonato la chitarra e collaborato con Noel alla composizione del brano. Jack Sparrow ha dichiarato di aver pensato ad una collaborazione con gli Oasis a seguito di una pesante sbronza. Pezzo da scoprire in un album forse non completamente riuscito.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.