led-zeppelin-led-zeppelin-II-jimmy-page

Led Zeppelin, Jimmy Page rivela foto e storia inedite sul secondo album

Il chitarrista dei Led Zeppelin, Jimmy Page, ha condiviso sul proprio profilo Instagram una foto mai vista della band con il batterista John Bonham. Correva l’anno 1969 – undici anni prima quindi della tragica morte di Bonham – e i Led Zeppelin stavano registrando il loro secondo album, Led Zeppelin II. Quel disco vedrà la luce il 22 Ottobre dello stesso anno negli Stati Unti e il 31 Ottobre in Inghilterra. Nella didascalia della foto, Jimmy Page ha anche rivelato una storia inedita sul dietro le quinte dell’album.

Led Zeppelin II, la registrazione e la storia mai raccontata di Jimmy Page

Jimmy Page ha recentemente condiviso sul proprio profilo Instagram uno scatto inedito che lo ritrae insieme agli altri membri dei Led Zeppelin. La foto risale al 1969, quando il batterista John Bonham era ancora in vita. I quattro, sotto un sole accecante e con collane floreali, posano di fronte ad un aereo appena atterrato. I Led Zeppelin si trovavano ad Honolulu e il secondo album, Led Zeppelin II, era in fase di registrazione. Ogni membro della band porta in mano quelli che, apparentemente, sembrano fascicoli. Cosa nasconde in realtà questo scatto?

“Eccoci all’aeroporto di Honolulu, 50 anni fa […] Durante il tour del 1969 il secondo album era in fase di registrazione – ha scritto Jimmy Page in calce alla foto su Instagram – per sicurezza, il nastro multi-traccia è stato trasportato come bagaglio a mano. Sembrava una buona idea che ogni membro tenesse una delle scatole per lo scatto. Tuttavia all’epoca, poche persone avrebbero capito il significato di questa immagine”. La foto condivisa da Page, è sicuramente una testimonianza preziosissima degli anni d’oro dei Led Zeppelin. John Bonham era ancora in vita e rivoluzionava il modo di concepire la batteria, unendo creatività e tecnica. Led Zeppelin II stava quasi per uscire dalla fase embrionale e vedere finalmente la luce poco tempo dopo.

Led Zeppellin II, secondo album per Jimmy Page e compagni

Era il 1969 quando i Led Zeppelin, con John Bonham ancora in formazione, pubblicarono il loro secondo album in studio: Led Zeppelin II. Il disco raggiunse la prima posizione della Billboard 200 per sette settimane. La rivista Rolling Stone lo mette alla posizione 79 nella lista dei 500 migliori album di tutti i tempi. Come lascia intendere il commento alla foto della band, Led Zeppelin II venne registrato durante una pausa dal tour del ’69. La casa discografica aveva messo molta pressione a Page e compagni, che si videro costretti ad inciderlo di tutta fretta. La band fu ripetutamente accusata di plagio avendo preso e rielaborato – come in Led Zeppelin – alcuni riff di Willie Dixon e Howlin’ Wolf.

Il lavoro, forse uno dei più duri e aggressivi dei Led Zeppelin, riuscì a superare le critiche con una forza dirompente. Merito anche di brani che hanno fatto la storia della musica, come la celebre Whole Lotta Love. Questo pezzo intramontabile apre proprio la track list di Led Zeppelin II, con l’inconfondibile riff di Jimmy Page. Pubblicato come singolo, raggiunse la quarta posizione nella Billboard Hot 100 e aprì ai Led Zeppelin le porte di un successo ormai consolidato e internazionale. I concerti della band si susseguirono sempre più incessantemente, partendo dai club alla arene, fino a riempire enormi stadi.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.