gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin: la storia dell’ultima (imbarazzante) intervista di John Bonham

Gli amanti del rock e della musica in generale non hanno bisogno di una sottolineatura troppo importante per comprendere quanto importante sia stato John Bonham nella storia della musica. Il batterista dei Led Zeppelin, morto tragicamente nel 1980, ha segnato una vera e propria generazione artistica tramite la sua incredibile qualità, e grazie ad un talento che gli sono sempre stati riconosciuti. La sua importanza è stata tale da portare i Led Zeppelin a non continuare con la loro carriera a seguito della sua morte, dal momento che poteva identificarsi nel vero e proprio pilastro di una formazione che poteva contare su talenti come quello di Robert Plant Jimmy Page e John Paul Jones. Eppure, non tutti sanno che l’ultima apparizioni in tv da parte dello stesso John Bonham non è stata assolutamente felice, né ha rispecchiato in pieno quello che fosse il suo grande talento, dal momento che lo stesso batterista si ritrovò all’interno di un programma per bambini al cospetto di un conduttore non troppo accomodante e che, pur di diventare protagonista della stessa conduzione, iniziò a rivolgere domande piuttosto imbarazzanti allo stesso batterista. Vogliamo parlarvi della storia dell’ultima e assurda intervista di John Bonham, avvenuta all’interno del programma televisivo in questione.

Il programma Alright Now e la partecipazione di John Bonham

Al fine di prendere in considerazione quella che è stata l’ultima e assurda intervista di John Bonham in TV, vale la pena considerare il programma all’interno del quale il batterista realizzò la sua ultima apparizione televisiva. Stiamo parlando della programma Alright Now, un programma televisivo per bambini abbastanza particolare, dal momento che ha previsto delle ospitate piuttosto strane, se consideriamo la portata del programma, al cospetto di una serie di bambini e adolescenti che erano sia interni alla trasmissione, e che potevano interagire con gli artisti invitati, sia connessi direttamente dalla propria casa, per mezzo della televisione.

Vale la pena sottolineare che, per quanto il programma televisivo avesse avuto un buon successo nelle sue prime puntate, dal momento che gli ascolti erano stati elevati e che le ospitatr erano state piuttosto importanti, come quella di John Bonham, Bob Geldof, Bill Oddie, allo stesso tempo il programma non abbia avuto un seguito, forse per mancanza di idee all’interno del contesto televisivo, forse per mancanza di struttura tale da portare a realizzare un programma di questo tipo e con ospiti di grande caratura e peso, anche dal punto di vista prettamente economico.

L’imbarazzante intervista a John Bonham e l’ultima apparizione televisiva del britannico

E’ in questo contesto che è stata realizzata l’imbarazzante intervista a John Bonham, accolto da un Billy Connolly troppo centrale nel contesto televisivo, e tutt’altro che in grado di mettere a suo agio un ospite di per sé già imbarazzato e fuori luogo. Connolly ha aperto la sua intervista dicendo: “Abbiamo avuto un grande pregio in questo show perché probabilmente faremo l’unica intervista con John Bonham mai fatta, badate a voi quando la vedrete probabilmente capirete perché è l’unica mai fatto”.

Successivamente, lo stesso conduttore ha chiesto a John Bonham se si sentisse il miglior batterista al mondo; la sua risposta? “Niente affatto”, ha risposto secco il batterista, che ha iniziato a dare risposte sintetiche e lapidarie, di fronte a domande puntigliose e molto spesso imbarazzanti.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.