gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, la storia dell’ultima volta che la band suonò dal vivo “Stairway to Heaven”

Quale è la storia dell’ultima volta che la band suonò “Stairway to Heaven”? Non si può raccontare la storia dei Led Zeppelin senza entrare nel merito del capolavoro del gruppo, ovvero “Stairway to Heaven”. Dopo che il brano è apparso nel disco celebre Led Zeppelin IV del 1971, esso è diventato rapidamente l’inno caratteristico del gruppo di Jimmy Page. Cinquant’anni dopo, il brano è ancora la canzone rock più importante non solo del gruppo, ma anche una delle più significative della storia della musica. Ma per Robert Plant, che ha scritto il testo di “Stairway” poco più che ventenne, la magia è svanita molto tempo fa.

La promessa di Robert Plant

Dopo la fine degli Zeppelin nel 1980, Plant ha rifiutato di cantare il brano nei suoi spettacoli da solista anche molti dei suoi concerti presentano dei brani degli Zeppelin. Nel 1988, dopo aver eseguito la traccia con i membri sopravvissuti di Zeppelin, Jimmy Page ha ricordato la promessa di Plant di “non cantare il brano mai più”. E fu proprio così. Al di fuori della performance alla O2 Arena con Jimmy Page alla chitarra e John Paul Jones al basso nel 2007, Plant ha mantenuto questo impegno.

La scaletta

Non sarebbe stato lo stesso pezzo senza il batterista John Bonham, ha sottolineato più volte Robert Plant. Quindi la performance finale della band durante il tour europeo degli anni ’80 dei Led Zeppelin fu la fine di quel pezzo. Quella fui l’ultima volta che la band suono “Stairway to Heaven”. I Led Zeppelin avevano suonato il brano prima del bis al loro show finale nel luglio del 1980 I Led Zeppelin erano soliti chiudere i concerti proprio con lo storico brano ormai da 10 anni circa. Quando la band tornò in tour nel 1980, la canzone rimase proprio lì nella sua posizione di chiusura. Va detto che la band faceva sempre i bis dopo quella canzone, costretti dai fan a risuonarla di nuovo.

L’ultimo live

Il concerto finale della band del 7 luglio 1980 a Berlino fu l’ultima volta che il pubblico vide la formazione originale dei Led Zeppelin suonare “Stairway to Heaven”. La band era tornata sul palco per fare, tra l’altro, il bis di “Rock and Roll” e “Whole Lotta Love” prima di lasciare il palco per sempre. Due mesi dopo, durante le prove per un tour in Nord America già programmato, John Bonham morì nel sonno. A quel tempo, il gruppo aveva un abbozzo di scaletta che includeva “Carouselambra” come brano di apertura. Era chiaro che i concerti americani si sarebbero chiusi con “Stairway to Heaven”. I membri della band sopravvissuti però si separarono.

Cosa ne pensa oggi Robert Plant

Ancor oggi Robert Plant si sente lontano da quando scrisse il testo del brano. Lui stesso nel 1988 disse che quella era una canzone carina, piacevole, ben intenzionata, ingenua, molto inglese. E ha detto che “non si sognerebbe di cantarla” nei suoi spettacoli dal vivo, anche se lo avrebbe considerato se ci fosse stato Jimmy Page alla chitarra. Nel 2012 Plant decise di cantare quel pezzo al Kennedy Center Honors con il resto del gruppo.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.