gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, le auto più belle comprate da Robert Plant e John Bonham

I Led Zeppelin adoravano le loro auto, non c’è dubbio. Dal punto di vista prettamente musicale, la band ha avuto dei successi incredibili dal punto discografico e soprattutto economico che ha permesso loro di poter godere dei loro soldi. Ma perché Robert Plant e John Bonham avevano così tante auto costose? Semplice, erano dei grandi fan dei motori. Potremmo fare anche solo una lista dei veicoli comprati e posseduti da Robert Plant durante la sua vita e possiamo garantirvi che sono dei pezzi veramente incredibili. A partire dal Pick-up GMC 3100 del 1948, un veicolo piuttosto particolare e molto rock n’roll che il Nostro usava per divertirsi un po’. Non certo una Ferrari.

Auto di lusso

Robert Plant amava poi le Chrysler e le Aston Martin. A proposito di Chrysler, Robert Plant aveva comprato una delle 555 Chrysler Imperial Crown prodotte nel 1959. Si trattava di una delle sue auto preferite e dal colore incredibilmente particolare, un rosa brillante molto particolare. Pensate che quell’auto venne acquistata dal cantante dei Led Zeppelin dopo aver parlato con Elvis Presley verso la metà degli anni Settanta. Un’altra auto decisamente particolare fu l’Aston Martin DB5 del 1965, veicolo amato e desiderato anche da altri musicisti quali Mick Jagger, George Harrison e Paul McCartney.

L’auto distrutta da Plant

Il leader dei Led Zeppelin possedeva anche una Jaguar XJ del 1968 che però venne distrutta. Fu una auto davvero particolare e che Robert Plant amava alla follia. Cosa successe però alla macchina? Il cantante della band ebbe un gravissimo incidente a bordo della Jaguar e la moglie riportò, in seguito all’incidente, una frattura del cranio. Il parabrezza si era praticamente distrutto e ancora oggi Robert Plant non ricorda molto né della macchina e neanche dell’incidente.

Le stranezze di Bonham

E John Bonham? Anche lui, come suddetto, era un amante dei motori. Una delle poche cose che amava oltre la batteria erano proprio le macchine. Ma non solamente i soliti bolidi da 250 chilometri all’ora, ma anche delle vetture un po’ strane. Una di queste fu la Andy Instant T Hot Rod, una sorta di furgoncino decisamente insolito comparso nel videoclip della canzone The Song Remains The Same e costruita a San Francisco. John Bonham non era solo un fan di auto strane ma anche di veicoli più normali, come AC Cobra 427 del 1965, un autentico gioiello che anche il figlio Jason ricorda con grande affetto.

L’ultima auto di Bonzo

In realtà John Bonham era un fan delle Chevrolet Corvette, come la Corvette 427 del 1967, forse l’auto preferita dal batterista dei Led Zeppelin. Pensate che l’aiuto venne pagata da Bonzo per circa 18mila dollari, un prezzo molto più alto all’epoca del valore reale dell’auto e se la fece portare direttamente a Los Angeles. L’ultima macchina comprata e posseduta da John Bonham fu una Ferrari Daytona del 1973, acquistata solo due settimane prima la sua triste dipartita. Pare che l’avesse comprata da un arabo che si era recato a Londra e John Bonham amava pavoneggiarsi a bordo di quell’auto così particolare e di lusso. Robert Plant e John Bonham insomma avevano una grande passione oltre la musica.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.