gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, quella volta che Jimmy Page fece un tributo segreto ai Beatles nella canzone “The Rain Song”

Jimmy Page ha citato la canzone “Something” dei Beatles in “The Rain Song” dei Led Zeppelin. Lo sapevate? Se si pensa a Jimmy Page si vede subito un uomo con il titolo di “dio della chitarra” grazie alcuni dei più grandi e belli riff e assoli del rock. Ovviamente diciamo questo a scanso di tutti i vari detrattori. Il suo lavoro su tracce dei Led Zeppelin come “Stairway to Heaven”, “Whole Lotta Love” e “Achilles Last Stand” è però innegabilmente di grandissima qualità. Pensate che il Nostro era anche amico di George Harrison, ex membro dei Beatles, il quale si accorse che Jimmy Page aveva fatto un piccolo tributo segreto ai Beatles in un pezzo.

La bravura di Jimmy Page anche se…

Chiunque ignori il lavoro di Page come compositore e produttore, lo possiamo dire, non capisce nulla di musica. Prendiamo solo un piccolissimo caso, ovvero il brano tratto dal disco Physical Graffiti del 1975 “Ten Years Gone”. Jimmy Page realizzò una delle sue migliori composizioni, un pezzo senza tempo e costruito con una splendida stratificazione e orchestrazione di chitarre. Jimmy Page aveva fatto tutto con i Led Zeppelin e nei primi anni ’70 aveva acquisito fiducia nelle sue capacità di compositore. Ma evidentemente qualcosa non era sufficiente, non c’erano canzoni “classiche“, non c’erano ballate nella discografia di Jimmy Page.

La piccola mancanza dei Led Zeppelin

Quando l’ex chitarrista dei Beatles George Harrison vide uno spettacolo dei Led Zeppelin si stupì molto. Harrison era entusiasta della resistenza musicale e mentale della band dal vivo. Gli Zeppelin potevano suonare un set di tre ore in una sola notte, tempi impensabili per l’epoca. Rispetto ai vivaci ma brevi spettacoli dei Beatles, della durata di circa 30 minuti della metà degli anni ’60, era una cosa completamente diversa. Ma c’era qualcosa che mancava. Page ha ricordato: “Una sera George stava parlando con Bonzo [John Bonham, batterista dei Led Zeppelin] e disse: “Il problema con voi ragazzi è che non fate mai ballad”.

Il tributo ai Beatles

Mentre componeva “The Rain Song”, pensò chiaramente e con attenzione alle parole di George Harrison sul tema ballad, e ha fatto un piccolo regalino, un tributo segreto ai Beatles. Ha infatti deciso di inserire gli accordi della più famosa traccia dei Beatles del chitarrista, ovvero “Something”, proprio nel pezzo degli Zeppelin. Darò a [Harrison] una ballata”, disse Page. Ci visse sicuramente lungo dato che è uno dei pezzi più particolari e belli dei Led Zeppelin.

La grandezza della band di Jimmy Page

Nel tour del 1973 (immortalato nel film Song Remains the Same), i Led Zeppelin avrebbero suonato queste prime due tracce in Houses of the Holy senza interruzioni. È stato uno dei momenti salienti di quegli spettacoli e spiega perché la band ha battuto i record di presenze stabiliti dai Beatles in precedenza. In effetti, gli Zeppelin come band erano al top nella prima metà degli anni ’70. In “The Rain Song”, John Paul Jones ha potuto mostrare le sue capacità di arrangiamento con il suo lavoro con il mellotron. La voce di Robert Plant, la batteria unica di Bonham e la chitarra pazzesca di Page hanno fatto il resto.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.