gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, quella volta che Jimmy Page venne derubato da…

Jimmy Page, storico chitarrista dei Led Zeppelin, ha ricordato le emozioni dei concerti della band e ha tirato fuori una storia che ben pochi conoscono e che non fu proprio positiva. Stiamo parlando di quella volta la band venne di fatto derubata. Torniamo un attimo indietro nel tempo. Jimmy Page ha scritto sui propri profili social, in uun clima di amarcord: “Questa è stata l’ultima notte del nostro tour americano e qui al Madison Square Garden stavamo registrando e filmando il concerto.” Era il 1973, a New York, nella splendida Grande Mela, e il nostro non si aspettava minimamente la “sorpresina” nel backstage. Vediamo quella volta che Jimmy Page venne derubato.

Il concerto live al Madison Square Garden

Il chitarrista ha scritto: “In quel giorno del 1973, ho suonato al Madison Square Garden con i Led Zeppelin e abbiamo iniziato il processo di registrazione per quello che sarebbe diventato “The Song Remains the Same”. Il regista del progetto era Joe Massot che, con la sua troupe cinematografica, aveva visitato Baltimora e Pittsburgh due date prima di New York. Speravo che avessero preso grande confidenza con i nostri spettacoli invece che sperimentare un battesimo di fuoco durante il concerto in live in questa meravigliosa arena. La registrazione del suono ha usato uno studio di registrazione mobile, per gentile concessione di Bearsville Sound e Eddie Kramer che ha gestito l’impianto tecnico di questa e delle serate successive”.

Jimmy Page derubato dei soldi

“Sapevo che sarebbe stato epico nei prossimi giorni”. Jimmy Page era sicuro che sarebbe andato tutto bene. Il concerto di fatto fu un concerto pazzesco. Ma non era stato informato di una cosa. Lo ha detto lui stesso e ha raccontato: “Sono stato informato mentre eravamo sul palco laterale poco prima di esibirci che c’era stata una rapina al Drake Hotel dove la nostra cassetta di sicurezza era stata aperta. Avevano portato via dei contanti la notte precedente. In qualche modo ci abbiamo messo ancora più passione nel concerto spettacolo di quella notte”. In poche parole, Jimmy Page venne derubato da un ignoto. Chi era? Forse l’odiato Pete Townshend degli Who?

5 anni prima il primissimo concerto

Pensate che il primo concerto della band era stato nel 1968. 5 anni dopo eccoli a New York, al Madison Square Garden, di fronte a migliaia di persone. La locandina del tempo diceva: “I Led Zeppelin, il gruppo formato da Jimmy Page dopo lo scioglimento degli Yardbirds, faranno il loro debutto alla Surrey University domani”. Era il 24 ottobre 1968 e la band stava già lavorando all’uscita del primo disco omonimo. La band doveva tenere un tour di un mese e mezzo negli Stati Uniti.

Un predizione fallita

Di fatto era la prima volta che apparivano come Led Zeppelin e il pubblico reagì in modo molto positivo a quel concerto. Non erano certo 50mila persone, ma era il pubblico giusto per capire le abilità di un gruppo “quasi nuovo” nella scena rock dell’epoca. Tra le altre cose il nome della band scelto da Jimmy Page uscì dopo un commento di Keith Moon degli Who. Il batterista disse che quella band nuova si sarebbe “sgonfiata come un pallone aerostatica di piombo”. 

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.