gtag('config', 'UA-102787715-1');

Legend Of Ozzy: il nuovo videogioco targato Ozzy Osbourne

Il 21 febbraio il principe delle tenebre Ozzy Osbourne ha pubblicato il suo ultimo lavoro discografico: Ordinary Man. E, se pensate che le sorprese siano finite qui, vi sbagliate di grosso! L’artista, infatti, è sbarcato nel complesso mondo dei videogame proponendo il suo, inedito, videogioco.

Il videogioco del principe delle tenebre: Legend of Ozzy

Il leader dei Black Sabbath non finisce mai di stupirci e, stranamente, questa volta non si tratta di musica. Ozzy Osbourne ha reso disponibile, gratuitamente, un mini-videogioco il cui protagonista riflette proprio le sue sembianze. Lo scopo di Legend of Ozzy è semplice: bisogna raccogliere quanto più sangue possibile, evitando lupi, creature magiche e mostri vari.

Il vostro punteggio personale sarà inserito in una speciale classifica e, inoltre, potete scegliere se registrare il vostro nome o giocare in anonimo. La colonna sonora del gioco, ovviamente, non poteva che essere un brano di Ozzy Osbourne: “Straight to Hell”, traccia d’apertura del suo ultimo disco.

Ordinary Man: dodicesimo album in studio di Ozzy Osbourne

Il 2020 non è certo iniziato nel migliore dei modi per Ozzy: il musicista, poche settimane fa, ha infatti rivelato di essere affetto dal morbo di Parkinson. Nonostante tutto il principe delle tenebre non si è mai arreso e la sua voglia di fare musica è sempre più forte.

L’artista ha pubblicato di recente il suo dodicesimo album in studio e, stando alle sue parole, sarebbe la prima volta che registra un disco da lucido:

“In verità in passato pensavo che tutto si muovesse grazie all’alcol e alle droghe, ma non è così.” Ha spiegato Ozzy Osbourne ad Apple Music, aggiungendo: “Questa è una cosa che ho fatto per anni, cercando di curare un malessere personale. Ordinary man, invece, è il primo album che scrivo e registro completamente lucido.”

Gli anni bui di Ozzy Osbourne sono ormai lontani e ora, sua moglie, non ha problemi a parlare e ricordare quei momenti difficili. Sharon Osbourne, in un’intervista per The Talk, ha raccontato: “Ozzy molto spesso nascondeva i suoi alcolici e le sue pillole a casa mia. Passavo ore ed ore a cercarle. Un giorno mise delle bottiglie nel forno, sapeva benissimo che non lo usavo mai.” Ha spiegato la moglie del principe delle tenebre, aggiungendo: “Le pasticche invece le nascondeva nei calzini. Praticamente facevo dei blitz notturni e gli sequestravo tutto. A volte passavo intere settimane a frugare nel guardaroba”

John Michael Ozzy Osbourne, ormai 71 enne, ha abbandonato certe brutte abitudini e, questo, è merito anche dei suoi figli: “Un giorno urlai contro mio figlio Jack: ‘perché, perché devi drogarti? Non hai mai dovuto lavorare, non ti ho mai fatto mancare nulla, hai sempre avuto tutto!’ Lui mi fermò e disse semplicemente: ‘Provaci tu a desiderare un padre.’ Ecco perché ora devo assolutamente rimanere sobrio, per badare finalmente ai miei figli.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)