Lemmy Kilmister: le ultime parole del leader dei Motorhead raccontate da Ozzy Osbourne

Il grande pregio che accomuna la maggior parte delle rockstar è la consapevolezza del proprio essere, della propria condotta di vita e del proprio tenore di esistenza. Di questo avviso era sicuramente Lemmy Kilmister, rockstar che sicuramente – in vita – ha sempre deciso di calpestare quel limite che separa la sregolatezza dal rischio. Ozzy Osbourne ha raccontato le ultime parole del leader dei Motorhead prima di morire: parole di una lucidità e di una consapevolezza estreme, nonostante il tragico momento.

Morte di Lemmy Kilmister e i suoi molti problemi di salute

La morte di Lemmy Kilmister c’è stata nel 28 dicembre del 2015. I problemi di salute di cui soffriva il leader dei Motorhead erano molteplici: la causa del decesso, secondo i certificati medici, fu il cancro alla prostata e un’insufficienza cardiaca congenita, che andarono ad aggiungersi alla già precaria situazione fisica di Lemmy.

Il britannico soffriva di diabete e aritmia cardiaca e, dopo un intervento chirurgico al quale fu sottoposto a Los Angeles nel 2015, scoprì di avere un cancro terminale al collo e al cervello.

Le ultime parole di Lemmy raccontate da Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne, che come Lemmy Kilmister ha certamente condotto una vita spericolata e all’insegna di alcol e droga, ha raccontato le ultime parole del leader dei Motorhead, prima che quest’ultimo morisse. Parole che, nonostante la gravità del momento, raccontano di una lucidità e di una consapevolezza – ma, allo stesso tempo, anche di una velata ironia – senza eguali.

Secondo il leader dei Black Sabbath, queste furono le ultime parole del britannico: “Prima di morire mi disse ‘Beh, avrei potuto vivere altri 10 anni se avessi fatto tutte le cose come andrebbero fatte, invece le ho fatte a modo mio’”. The MadMan ha poi continuato: “sapeva quello che stava facendo. Mi manca molto il passare del tempo con lui”.

La vita sregolata di Ozzy Osbourne

Se c’è qualcosa che Ozzy Osbourne e Lemmy Kilmister condividono è una condotta di vita assolutamente sregolata: tra leggende che riguardano formiche e pipistrelli, il tratto distintivo della vita del leader dei Black Sabbath è stato sicuramente quello di droghe e alcol. Eppure, il britannico si è dichiarato fuori da questo mondo che più volte, durante la sua vita, ha rischiato di comprometterlo.

Insomma, questa nuova vita sembra non dispiacere ad Ozzy: “Non bevo più, non fumo né assumo sostanze e mi piace! Non avrei mai pensato di arrivare a dire che preferisco restare sobrio e pulito, ma meglio così! – c’è anche un motivo pratico, per il britannico: Tra l’altro sto cantando molto meglio di quanto non abbia mai fatto!”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.